Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

7 errori comuni di configurazione di Google Analytics 4 da evitare

7 errori comuni di configurazione di Google Analytics 4 da evitare

Se hai avuto la possibilità di leggere le guide precedenti che abbiamo pubblicato su Google Analytics 4 (GA4), probabilmente saprai che non è uno strumento di analisi plug-and-play come lo era Universal Analytics.

Ci sono molte informazioni che bisogna assorbire per poter configurare correttamente GA4 e il tempo stringe.

Screenshot da Google, maggio 2023

Poiché GA4 è uno strumento più complesso, è facile commettere errori che possono ostacolare l'accuratezza e l'affidabilità dei dati raccolti.

In questo articolo, esploreremo cinque errori comuni di Google Analytics 4 che possono facilmente verificarsi e forniremo suggerimenti pratici per evitarli.

1. Non impostare il periodo di conservazione dei dati

GA4 viene fornito con un periodo di conservazione dei dati di due mesi per impostazione predefinita e hai la possibilità di impostarlo su 14 mesi. Il periodo di conservazione viene applicato ai report personalizzati nelle esplorazioni, mentre i dati nei report standard non scadono mai.

Una volta trascorso il periodo di conservazione, i dati verranno eliminati automaticamente, il che significa che se non modifichi tale impostazione durante la configurazione di GA4, non sarai in grado di eseguire rapporti personalizzati su base annua e perderai preziosi dati storici.

Per modificare il periodo di conservazione, vai su Impostazioni dati > Conservazione data e nel menu a discesa scegli 14 mesi.

Impostazione della ritenzione.

Noterai anche una casella di controllo con la scritta "Reimposta dati utente su nuova attività", il che significa che il periodo di conservazione dei dati di 14 mesi viene conteggiato dal momento dell'ultima visita dell'utente in poi.

In altre parole, ogni volta che un utente intraprende una nuova attività, il periodo di conservazione dei dati viene esteso per altri 14 mesi.

Onestamente, non riesco a pensare a un caso d'uso in cui sceglieresti di disattivare quell'opzione, quindi la tengo accesa.

2. Dimensioni con elevata cardinalità

Le dimensioni ad alta cardinalità sono dimensioni che contengono più di 500 valori univoci in un solo giorno. Ciò può presentare sfide e limiti nell'analisi dei dati all'interno di GA4.

La cardinalità in GA4 può influire negativamente sull'accuratezza e l'affidabilità dei dati.

Ad esempio, quando monitori il conteggio esatto delle parole come dimensione personalizzata in ogni pagina di articolo, potresti finire per avere una cardinalità elevata se hai migliaia di articoli perché il conteggio delle parole può essere diverso per ogni articolo.

Come correggere l'alta cardinalità

Per mitigare l'impatto della cardinalità elevata in GA4, prendi in considerazione la creazione di un bucket di valori.

Con l'esempio sopra della dimensione personalizzata del conteggio delle parole, non importa molto se l'articolo avrà 500 o 501 parole. Puoi raggruppare i valori in intervalli come:

  • <500.
  • 500-1000.
  • 1001-1500.
  • 1501-2000.
  • +2000.

E invece di spingere troppi valori distinti, avrai solo cinque diverse dimensioni.

Inoltre, come best practice, definisci sempre le dimensioni personalizzate in modo saggio.

Assicurati che le dimensioni personalizzate siano in linea con i tuoi obiettivi di analisi e considera il loro potenziale impatto sull'accuratezza dei dati e sul consumo di risorse.

3. Mancato collegamento all'account BigQuery

Il collegamento a BigQuery era disponibile in Universal Analytics 360 ma non nella versione gratuita. Con GA4 ora, tutti gli utenti hanno accesso a questa funzionalità premium.

Dal momento che esporta i dati in BigQuery dal momento in cui ti connetti, è importante configurarlo all'inizio per avere quanti più dati storici possibili.

BigQuery ha un grande vantaggio rispetto ai rapporti personalizzati GA4 poiché i dati non vengono mai campionati, mentre nei rapporti personalizzati i dati verranno campionati se sono presenti più di 10 milioni di eventi nel rapporto di esplorazione.

Per collegare GA4 a BigQuery, vai a BigQuery Links nelle tue impostazioni GA4.

Collegamenti BigQuery Collegamenti BigQuery

Per completare il collegamento a BigQuery, devi creare un progetto BigQuery che ti richiederà di inserire i tuoi dati di fatturazione.

È freemium e 10 GB sono gratuiti ogni mese; ti addebiterà $ 0,02 per GB se superi quel numero.

4. Impossibile configurare il pubblico personalizzato

GA4 ha potenti capacità di creazione del pubblico di cui puoi leggere ulteriori informazioni nella nostra guida su come creare segmenti e pubblico.

Con i segmenti di pubblico GA4, puoi analizzare segmenti di dati specifici, consentendoti di ricavare informazioni preziose. Ad esempio, puoi creare segmenti di pubblico di destinazione come utenti coinvolti, utenti iscritti o utenti che hanno effettuato un acquisto negli ultimi 30 giorni.

È consigliabile creare segmenti di pubblico per il tuo ICP e contrassegnarlo come conversione.

Poiché le date del pubblico non sono retroattive, è importante definire il pubblico di destinazione all'inizio della configurazione per raccogliere dati storici.

5. Utilizzo della migrazione automatica da Universal Analytics

GA4 è una bestia completamente diversa rispetto a UA, con un modello di dati diverso.

Anche se offre la possibilità di raccogliere automaticamente gli eventi di Universal Analytics, è meglio non utilizzarla, poiché è un'opportunità per ripensare la tua analisi e progettare nuovamente l'architettura della tua raccolta di eventi per una migliore analisi.

Raccogli eventi di Universal Analytics.

6. Non escludere segnalazioni indesiderate

Spesso i siti Web di e-commerce dispongono di processori di pagamento di terze parti che sono ospitati in domini diversi e, quando li reindirizzano al sito Web dopo che l'utente ha completato un checkout, GA lo rileverà come una nuova sessione perché il rinvio è diverso.

Per evitare ciò e non distorcere i dati sulle conversioni, è necessario escludere tali domini dai referral in modo che GA non avvii una nuova sessione.

In SEJ, ad esempio, abbiamo il dominio con collegamento breve "sejr.nl", che dovrebbe essere trattato come lo stesso dominio, quindi lo abbiamo aggiunto al nostro elenco di esclusioni.

Inoltre, se disponi di sottodomini e desideri monitorare più sottodomini utilizzando la stessa proprietà GA4, devi escludere il tuo dominio dai referral per mantenere la stessa sessione quando gli utenti passano da un sottodominio al tuo dominio principale.

7. Non scegliere la giusta identità di segnalazione

Le seguenti opzioni di identità dei rapporti sono disponibili in GA4:

  • Miscelato.
  • Osservato.
  • Basato sul dispositivo.

Opzione di segnalazione dell'identità.

La buona notizia è che puoi passare da un'opzione all'altra in qualsiasi momento e ciò si rifletterà nei rapporti di esplorazione personalizzati.

Ma vorrei menzionare il motivo per cui è importante scegliere l'opzione giusta in base al proprio business case.

Se non disponi di login e ID utente sul tuo sito web, il 99% dei casi dovrebbe andare con "basato sul dispositivo", perché le altre due opzioni potrebbero distorcere i dati sulle conversioni.

Il motivo è la privacy dell'utente. Con i segnali di Google abilitati, GA utilizza gli ID utente per tracciare gli utenti su tutti i dispositivi, quindi li abbina se hanno effettuato l'accesso ai propri account di servizio Google su dispositivi diversi e c'è la possibilità che l'identità dell'utente possa essere esposta.

In tali casi, nasconde i dati dell'utente dai rapporti e modella i dati in base al comportamento dell'utente. La modellazione dei dati può introdurre un certo livello di imprecisione perché si tratta di una stima piuttosto che di una misurazione esatta.

Con le opzioni modellate e osservate, noterai spesso che nei rapporti vengono applicate soglie di dati che hanno implicazioni per l'accuratezza dei dati.

Soglia applicata.

Puoi provare a passare da un'opzione all'altra e vedere come cambiano i tuoi dati.

Se noti una differenza significativa nel numero di conversioni tra identità miste, osservate e basate su dispositivo, potrebbe essere preferibile utilizzare quest'ultima opzione.

L'identità basata sul dispositivo funziona in modo simile al monitoraggio di Universal Analytics.

Conclusione

In conclusione, è fondamentale evitare errori di configurazione comuni durante l'impostazione di Google Analytics 4 per garantire una raccolta di dati accurata e affidabile.

Comprendendo queste potenziali insidie ​​e adottando le misure necessarie, puoi sfruttare al massimo le capacità di GA4 e ricavare informazioni significative per il tuo sito Web o applicazione.

Inoltre, GA4 richiede una manutenzione continua piuttosto che una configurazione una tantum.

Il mancato monitoraggio e l'analisi regolare dei dati può portare a opportunità mancate e rendere difficile identificare e affrontare i problemi in tempo.

Altre risorse:

Immagine di presentazione: Cast Of Thousands/Shutterstock

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?