Gli esperti della Link Building

Su Seowebsite ricevi sempre i migliori link al miglior prezzo

Come verificare la versione di WordPress

Come verificare la versione di WordPress

La tua versione di WordPress potrebbe non essere l’aspetto più glamour del tuo sito web WordPress. Ma, dal punto di vista della sicurezza, è una delle cose più importanti di cui tenere traccia.

Se il tuo sito web non è aggiornato e vulnerabile agli attacchi, potresti perdere la fiducia dei tuoi clienti e, alla fine, la loro attività. Ecco perché è fondamentale controllare costantemente la tua versione di WordPress.

In questo post, ti mostreremo cinque modi diversi per visualizzare il numero di versione della tua installazione WordPress e garantire che il tuo sito WordPress sia sicuro, protetto e funzionale.

Sommario:

L'importanza di controllare la tua versione di WordPress

Controllare la tua versione di WordPress è essenziale per mantenere al sicuro le informazioni tue e dei tuoi clienti. WordPress presenta diverse vulnerabilità di sicurezza ben note che possono essere facilmente prevenute aggiornando la versione di WordPress.

Come? WordPress rilascia spesso aggiornamenti di sicurezza per correggere le vulnerabilità che i criminali informatici amano sfruttare. Ogni nuova versione descrive in dettaglio i problemi rilevati e risolti nell'aggiornamento. Pertanto, è fondamentale assicurarsi che la versione attuale di WordPress sia sempre aggiornata. Altrimenti, il tuo sito potrebbe diventare uno delle decine di migliaia di siti Web violati ogni giorno.

Oltre alle correzioni di sicurezza, gli aggiornamenti di WordPress migliorano anche la velocità della pagina e le prestazioni del sito web, che sono fondamentali per coinvolgere e fidelizzare i visitatori. Inoltre, una versione obsoleta di WordPress può causare problemi di compatibilità con temi e plugin.

Se non riesci ad aggiornare costantemente la tua installazione principale e i tuoi componenti aggiuntivi, potresti danneggiare il tuo sito.

Come verificare la versione di WordPress

  • Controlla la dashboard dell'amministratore di WordPress.
  • Cerca il codice sorgente della pagina web.
  • Cerca nel feed RSS del sito web.
  • Controlla versione.php tramite cPanel o FTP.
  • Controlla il file readme.html.

Pronto a controllare la tua versione di WordPress? Prova i metodi seguenti.

1. Controlla la dashboard dell'amministratore di WordPress.

Se disponi dell'accesso alla dashboard come amministratore, esistono diversi modi per verificare rapidamente la tua versione nel back-end di WordPress.

Innanzitutto, nella visualizzazione Dashboard, controlla sotto A prima vista aggeggio. All'interno di questa casella sono presenti la versione di WordPress e il tema attivo.

In alternativa, scorri semplicemente fino alla fine di questa pagina o di qualsiasi pagina nella visualizzazione amministratore. Nelle versioni successive di WordPress, vedrai il numero di versione nell'angolo in basso a destra.

Se il widget Riepilogo è disabilitato, puoi anche controllare la tua versione qui Pannello di controllo > Aggiornamenti. In questa pagina ti verrà detto se hai l'ultima versione di WordPress o se devi aggiornarla.

Infine, puoi visualizzare la tua versione di WordPress in A proposito di WordPress. Passa il mouse sull'icona di WordPress nell'angolo in alto a sinistra e scegli A proposito di WordPress. Questa pagina descrive in dettaglio la tua versione di WordPress, comprese le nuove funzionalità e i crediti del collaboratore.

Funzionano tutti bene per gli amministratori. Ma cosa succede se non sei un amministratore? Di seguito sono riportati diversi metodi alternativi per verificare la versione del tuo sito web senza accedere alla dashboard.

2. Cerca il codice sorgente della pagina web.

Il prossimo modo per individuare la tua versione di WordPress è dare un'occhiata al codice sorgente. Su Chrome, apri il tuo sito web, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della finestra e scegli Visualizza origine pagina.

Ciò visualizza l'HTML sottostante della pagina nel browser.

Successivamente, utilizza la funzione di ricerca del tuo browser (probabilmente control-F su Windows o comando-F su macOS) e cerca la parola "generatore". Se non è stato disabilitato dall'amministratore del sito, vedrai il seguente meta tag:

 

Questo tag segnala che il sito web è stato creato con WordPress CMS e include il numero di versione nell'attributo content. Nell'esempio sopra, la versione è WordPress 5.8.2.

Tuttavia, è possibile che questa tecnica non funzioni poiché molti siti Web WordPress utilizzano plug-in di sicurezza per nascondere questo tag alla vista del pubblico, impedendo agli hacker di rilevare pagine obsolete.

In tal caso, cerca nell'origine della pagina il codice "ver=". Probabilmente vedrai diversi risultati di ricerca per questo codice, quindi guarda solo all'interno dei tag che iniziano con link rel="stylesheet". I numeri dopo ver= indicano la versione attiva di WordPress.

3. Cerca nel feed RSS del sito web.

Tutti i siti Web WordPress producono diversi feed RSS e puoi provare a cercare qui anche il numero di versione. Per visualizzare il feed RSS principale di un sito WordPress, incolla "/feed" alla fine dell'URL del sito web:

nomesito.com/feed

Verrà visualizzato il codice XML per il feed RSS nel tuo browser. Con il feed aperto, cerca "generatore".

Se i tag con questo attributo non sono stati nascosti dall'amministratore, vedrai la tua versione di WordPress. Dovrebbe apparire come segue:

https://wordpress.org/?v=5.8.2

4. Controlla il tuo file version.php tramite cPanel o FTP.

Il file version.php in WordPress contiene la versione del rispettivo sito WordPress. Questo è un indicatore più accurato rispetto alla visualizzazione del codice sorgente poiché questo numero non è influenzato dal tema o dai plugin attivi. Tuttavia, version.php non può essere aperto tramite il front-end, quindi dovrai accedere ai file del tuo server con un file manager o tramite una connessione FTP (File Transfer Protocol).

Molti provider di hosting utilizzano cPanel come file manager predefinito. Se questo è vero per il tuo host, accedi al tuo account di hosting, vai alla dashboard cPanel e seleziona File Manager.

Nota: su BlueHost troverai il tuo file manager sotto le opzioni "Avanzate".

Una volta raggiunta la visualizzazione file, apri la directory in cui è installato WordPress (tipicamente public_html), quindi apri una cartella chiamata wp-include.

Dovresti vedere il tuo file version.php all'interno di questa cartella. Apri version.php in un editor di testo ed esegui una ricerca per il codice “$wp_version =". Il numero che segue questo codice è la versione attiva di WordPress.

Se preferisci accedere ai file del server tramite FTP, utilizza un client FTP per connetterti al server e visualizzare le cartelle e i file del tuo sito web. Quindi eseguire gli stessi passaggi di cui sopra.

5. Controllare il file readme.html.

Se nessuna delle tecniche precedenti funziona, puoi provare un metodo disperato: accedere al file readme.html. Funzionerà solo su versioni obsolete di WordPress: le versioni più recenti hanno rimosso il numero di versione da readme.html.

Per aprire questo file nel tuo browser, inserisci "/readme.html" alla fine dell'URL di un sito:

nomesito web.com/readme.html

Se il tuo sito è obsoleto, vedrai la versione di WordPress nella parte superiore del file.

Quale versione di WordPress dovrei avere?

Dovresti sempre avere la versione più recente di WordPress. Se il tuo sito web non è nella versione più recente, aggiornalo immediatamente.

Poiché WordPress lancia più aggiornamenti ogni anno, ti consigliamo di ricontrollare di essere aggiornato. Se hai abilitato gli aggiornamenti automatici, WordPress invia notifiche via email:

Controlla la tua email per assicurarti di non aver ricevuto un'email di questo tipo di recente. È sempre una buona idea rimanere aggiornato sugli aggiornamenti di WordPress e sapere quale versione è attualmente in esecuzione sul tuo sito web. Ciò aiuta a proteggere il tuo sito dagli attacchi informatici e a nascondere le vulnerabilità della sicurezza, oltre a migliorare l'efficienza del tuo codice per migliorare le prestazioni.

Perché dovresti controllare la tua versione di WordPress?

Essendo una persona che apprezza la sicurezza informatica e il design dei siti Web, riconosci che una difesa forte è fondamentale per salvaguardare le tue risorse digitali. Controllare la tua versione di WordPress non è solo un compito banale; è un aspetto fondamentale per mantenere una presenza online sicura. Ecco perché:

1. La sicurezza è fondamentale.

WordPress, nonostante la sua popolarità, può essere vulnerabile agli attacchi informatici. Il team di WordPress rilascia regolarmente aggiornamenti di sicurezza per risolvere queste vulnerabilità. Controllando e aggiornando la tua versione di WordPress, correggi potenziali buchi di sicurezza, riducendo il rischio di violazioni e perdita di dati.

2. Prestazioni e compatibilità.

Oltre alla sicurezza, l'aggiornamento della versione di WordPress migliora le prestazioni del sito Web e l'esperienza dell'utente. Con ogni aggiornamento ottieni accesso a nuove funzionalità, ottimizzazioni e miglioramenti della compatibilità. Un sito Web che si carica rapidamente e funziona senza problemi ha maggiori probabilità di coinvolgere e fidelizzare i visitatori.

3. Proteggi la fiducia degli utenti.

Un sito Web compromesso mina la fiducia degli utenti. Se il tuo sito cade vittima di un attacco informatico a causa di un software obsoleto, non solo mette a repentaglio i dati degli utenti ma danneggia anche la tua reputazione. Dimostrare il tuo impegno per la sicurezza crea fiducia nel tuo marchio.

Come rimuovere le informazioni sulla versione da WordPress

A volte, visualizzare la tua versione di WordPress può esporre inavvertitamente il tuo sito a potenziali rischi. Ecco come rimuovere queste informazioni.

1. Installa un plugin di sicurezza.

Scegli un plug-in di sicurezza affidabile come "All In One WP Security & Firewall" o "Wordfence Security". Questi plugin offrono spesso opzioni per nascondere la tua versione di WordPress.

2. Accedi alle impostazioni del plug-in.

Dopo aver installato il plugin, vai alle sue impostazioni nella dashboard di WordPress. Cerca le opzioni relative a "Sicurezza" o "Varie".

3. Individuare le informazioni sulla versione.

Nelle impostazioni del plugin, trova l'opzione per nascondere la tua versione di WordPress. Ciò potrebbe comportare l'attivazione di un interruttore o la selezione di una casella di controllo.

4. Salva le modifiche.

Assicurati di salvare le modifiche dopo aver nascosto le informazioni sulla versione. Il plugin gestirà il resto, assicurando che la tua versione di WordPress rimanga nascosta alla vista del pubblico.

Mantieni aggiornato il tuo WordPress.

Infine, ricorda che lo stesso vale per plugin e temi: i componenti aggiuntivi obsoleti di WordPress sono tra i punti di accesso più comuni per gli hacker di WordPress per accedere ai tuoi file privati. Quindi sì, quelle piccole icone di notifica di aggiornamento nel pannello di amministrazione potrebbero essere fastidiose, ma dietro c'è un buon ragionamento.

Nota dell'editore: questo post è stato originariamente pubblicato nel gennaio 2021 ed è stato aggiornato per completezza.

Come verificare il tuo sito WordPress su Pinterest
Google aggiorna le linee guida sui sistemi di spam e posizionamento
Ricerca Google sopraffatta da un massiccio attacco di spam
Google Ads semplifica la prenotazione delle campagne video su YouTube
Il blog della tua azienda è idoneo per Google News?
Google vuole frenare il microtargeting negli annunci finanziari al consumo
webinar di successo
 L'intelligenza artificiale mangerà la tua esperienza a colazione?  L'esempio di LinkedIn
Google evidenzia forum e profili con nuovi dati strutturati

Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?