Creazione Siti Web Professionali da €499

 

Content Marketing: Tattiche e strategie promozionali

 
Posted by on Maggio 16, 2019 in |
Content Marketing

Tattiche e strategie di content marketing per sponsorizzare, posizionare e condividere i propri contenuti nel modo più corretto e produttivo e come raggiungere i potenziali clienti e dilatare in modo importante il proprio business.

L’esperto di content marketing Kristopher Jones, ha delineato le linee guida, ben sette strategie di content marketing e promozionali tattiche per darvi un grande supporto per acquisire una visibilità maggiore e quindi accrescere il traffico naturale verso il vostro sito online.

Non è di certo un mistero o addirittura un segreto che una campagna di content marketing, eseguita in modo corretto, sia in grado di veicolare, come risultati, oltre a un importante ritorno sugli investimenti.

Basandoci alla metrica domanda, il content marketing, può aumentare di molto (anche triplicare) i leads rispetto ad altri tipi di strategie, messe in atto per l’acquisizione di clienti, con il 62% di risparmio.

Gli operatori di mercato, quest’anno, hanno ingrandito il budget, per eseguire investimenti nel content marketing, strategia che spesso è trascurata è proprio la promozione dei contenuti.

Il 55% degli operatori dell’interaziendale commercio (B2B), secondo un attento sondaggio eseguito dal Content Marketing Insititute, non aveva una precisa visione di come dovesse essere un’efficace struttura per una campagna di content marketing!

Realizzare un contenuto, per poi non promuoverlo, e come eseguire del link building senza link, o anche seguire una landing page senza un invito all’azione (CTA: call to action). Per questo importante motivo è fondamentale fare molta attenzione sia alla promozione sia alla produzione dei contenuti.

In questa guida, vediamo le sette promozioni di strategie e dei contenuti, affidabili e collaudate, che possono accrescere il traffico naturale verso i contenuti e quindi in direzione del sito web:

1) Content Marketing: Social e sponsorizzazione

Le sponsorizzazioni sui social network, possono rivelarsi fra le più efficaci strategie per promuovere i vostri articoli a dei potenziali consumatori.

Per fare un esempio: utilizzando Facebook Audience Insight, le società hanno la possibilità d’individuare liste di consumatori potenziali, con l’attivazione di specifici filtri, relativi (per fare un esempio) a demografici e psicografici dati, oltre all’interesse che potrebbero avere dei promossi contenuti.

Questo permette di tracciare delle specifiche nicchie di clienti che maggiormente tendono verso determinati brand e contenuti di un sito online. Dalle sponsorizzazioni su social network derivano benefici diversi:

– aumento del traffico naturale di clienti potenziali verso il vostro sito Web;

– incremento delle conversioni, con la promozione di contenuti verso consumatori potenziali;

– fare in modo che l’utenza familiarizzi con il vostro brand:

– anche la nativa pubblicità o il display advertising, sono in grado di dare maggiore forza verso la vostra attività e quindi richiamare consumatori, sia nel presente sia futuro verso il vostro sito online e quindi accrescerne l’autorità.

Spendere per le promozioni dei vostri contenuti, tramite pubblicitari canali è un’ottima strategia per combattere la concorrenza.

Un’altra ottima strategia è la paid promotion (promozione a pagamento), per identificare visitatori che sono passati per il vostro sito Web (o anche blog) nei mesi passati.

Il re marketing, non solo accresce il modo d’ottenere delle conversioni che non avete in precedenza ottenuto, ma offre anche un importante supporto per promuovere la fidelizzazione del vostro brand, offrendo all’utenza degli utili contenuti in base al loro passato consumo.

Prima di iniziare un’onerosa strategia di promozione a pagamento, è fondamentale definirne i limiti: questo può comprendere l’incremento della lettura dei contenuti, o anche generare maggiori conversioni verso il vostro sito online. Con la chiarezza dei vostri scopi commerciali, avrete la possibilità di quantificare i risultati di queste tecniche strategiche e quindi gli esiti commerciali.

2) Mirate condivisioni di Content Marketing

Il Social Network Facebook non è più il gigante del Business to Consumer (B2C), come in passato, infatti, dopo l’aggiornamento ultimo del suo algoritmo, ha ristretto la portata verso i contenuti delle società sulla sua piattaforma.

Una modalità per raggiungere un numero più ampio di visitatori su sociale del tipo Instagram e Facebook è quella d’attuare una mirata strategia di condivisione.

In modo semplice, significa taggare alcune persone in un post, con l’aspettativa che anche questi condividano il vostro articolo con la propria schiera d’amici e follone.

Vediamo come agire:
– inviare link a qualcuno che potrebbe avere interesse verso il vostro contenuto (nello snippet);

– inviare link a presenti fonti nell’articolo in linea retta nello snippet;- il coinvolgimento di società del settore con un punto di dibattito o una domanda nello snippet, con lo scopo d’incanalare le conversazioni su argomento specifico;

– Twtter Advanced Search, lo strumento che ci consente d’individuare i clienti potenziali nella geografica area di vostra competenza, usando anche degli hashtags.

Instagram, dal canto suo, da poco ha inserito un hashtags che permette all’utenza di seguire contenuti specifici nella loro newsfeed. Questo ha generato una piattaforma nuova verso le società, che in questo modo possono sollecitare su Instagram, acquirenti potenziali che già sono interessati ai loro articoli.

3) Utilizzare video sui Social Network

Un’altra efficace tecnica strategica, per mettersi in evidenza e quindi combattere la concorrenza, è d’includere dei video nei vostri contenuti.

Le statistiche che riguardano il video marketing sono chiare: circa il 50% dell’utenza, secondo il motore di ricerca Google “cercano un video di un servizio o di un prodotto, prima di acquistare in un negozio”.

Le visualizzazioni di sponsorizzati video, presenti su Facebook, sono cresciute di circa il 260%, fra il 2016 e il 2017. Questi importanti dati, ci fa capire, che includere un filmato in una landing page, possa influire in modo significativo sull’ampliamento delle conversioni. Per questo motivo, sono convinto che la domanda di video contenuti, sul social media, sia molto superiore agli scritti.

I video spesso, coinvolgono di più dai contenuti scritti: per esempio, un virale video continuerà a offrire buoni esiti nel tempo.

Tuttavia, un avvertimento è doveroso, un video troppo colmo di dettagli informativi e lungo, scoraggerà nell’eseguire il clic che porta alla landing page di vostra proprietà, in modo particolare se lo scopo è di promuovere dei contenuti classici.

Il suggerimento piuttosto è di postare un trailer, immagini che sono in grado di catturare una GIF o l’attenzione, oltre che invogliare l’utenza a visionare la vostra pagina.

4) Marketing Influencer

Una tecnica strategica che sfrutta il modo d’influenzare alcuni individui su altri, per la vendita di servizi e prodotti, ma una delle usate meno. Al contrario, si tratta di un mezzo potentissimo, in pratica: la condivisione, da parte di un influencer, verso i vostri articoli o servizi, ne accresce la credibilità e la visibilità.

Il 92% degli individui, secondo specifici studi, da più importanza agli influencer, rispetto alla pubblicità e alle persone Vip. Sono diverse le tecniche da considerare per attuare questa strategia: rivolgersi agli influencer, per coinvolgerli, con una collaborazione con obiettivi promozionali, per poi fargli condividere i vostri contenuti.

È possibile usare strumenti come Intellifluence o Followerwonk nel vostro specifico settore.
Inoltre, si può taggare un influencer, o anche inviargli, in uno snippet, un link (sul social) per attirare la sua attenzione, accrescendo le probabilità che questi possa condividere i vostri post per la promozione del brand.

Questo accrescerà il numero delle condivisioni dei contenuti e quindi della vostra visibilità.

5) Contenuti e diffusione

Anche se non nel mezzo della parte maggiore delle strategie di marketing, la propagazione di contenuti, non è una nuova tecnica del settore SEO, perfetta per ottenere una visibilità maggiore con sforzi esegui.

Prima di capire bene l’adatto sito web per la diffusione dei vostri annunci/articoli, eseguite una ricerca, richiedendo agli analisti, il tipo di traffico di utenza e anche di controllare il tipo di keyword di ricerca, con lo scopo di capire bene, quali sono gli argomenti d’interesse maggiore.

Se la vostra scelta è di operare su siti come Medium, Linkedin o community forum, cercate di scegliere solo i vostri migliori contenuti.

Se già partecipate a una content community, ricordate che la vostra responsabilità, almeno al 50%, è quella di condividere altrui contenuti, con lo scopo di poter mantenere uno “Status d’utente attivo”.

Questa strategia vi aiuta nel realizzare delle connessioni con altre società dello stesso settore, con una conseguente crescita di visibilità e opportunità di condivisione.

6) Link Building

Questa tecnica SEO ha come scopo l’accrescimento del numero di collegamenti ipertestuali in entrata, verso un sito online e ne incrementa la popolarità, quindi, di conseguenza, la grande opportunità che sia raggiunta da più individui, È fra tre fattori di rilevanza maggiore, che danno un importante contributo nell’aumentare il rank di Google.

Inoltre, è importante rammentare che il link building, se si ha lo scopo di promuovere una pagina Web, deve essere strategico: non metterei sul campo molte risorse e quindi energie, nel realizzare un link verso un blog e quindi un post d’attualità, contenuto sempre “valido” o anche una pagina online, che come funzione ha un certo rilievo nel portare vendite tramite il vostro sito Web.

Vediamo alcune basilari tecniche di strategie, adatte per la promozione di contenuti verso un più ampio pubblico:

– scrivere sulle pagine che hanno una visibilità elevata, un guest post, con un collegamento ipertestuale che reindirizzi alla vostra pagina online;

– avventurarsi nel broken link building, per accrescere la qualità degli articoli scritti;

– prendere contatti (e-mail) con dei leader del settore, con l’invio di alcuni contenuti di vostra proprietà, che potrebbe interessarli, per le loro ricerche future.

In modo ironico, il miglior modo, per mettere in atto questa strategia di successo è la realizzazione di contenuti molto qualitativi, per far in modo, che altre persone, in modo spontaneo, condividono i collegamenti i per testuali alla vostra pagina Web.

Per il raggiungimento di quest’obiettivo, ovviamente, è necessaria la promozione dei propri contenuti, spero che questo vi sarà di grande aiuto.

7) Strategia personalizzata di e-mail marketing

La posta digitale come marketing, è una tecnica perfetta per raggiungere una potenziale utenza, già interessata al vostro marchio di prodotti o servizi; è anche un sistema per fidelizzare i già clienti, inviando loro, link e condivisioni che direttamente conducono alla vostra pagina Web.

D’altronde, non tutti i vostri “clienti” che figurano nella vostra rubrica elettronica del vostro marketing, leggeranno un nuovo post del vostro sito o web. A seguire, alcune tecniche strategiche per accrescere le possibilità che questo avvenga:

– realizzare un’e-newsletter, che possa promuovere i più recenti post della vostra vetrina o blog, con i più virali contenuti del corrente mese;
-fate una lista di subscriber, incentrandovi sulle loro scambievolezze con il vostro sito Web;
– personalizzate attentamente la posta elettronica, inserendo il nome di chi la riceverà, con l’aggiunta di pertinenti informazioni, che riguardano il coinvolgimento con il vostro sito online:

– inserire interattivo materiale, come divertenti GIF e video, con lo scopo primario d’attirare la loro attenzione;

– eseguire dei messaggi e split test nei titoli, oltre che calcolare l’impatto.

Per concludere

È sempre più fondamentale il content marketing, oltre che essere divenuto una chiave industriale. Come già detto, da quando si è ridotta la possibilità di essere raggiunti tramite il social media, è sempre più vitale introdurre delle promozionali strategie, per un supporto per combatter e la concorrenza sempre più agguerrita.