Gli esperti della Link Building

Su Seowebsite ricevi sempre i migliori link al miglior prezzo

E se la qualità del sito fosse più semplice di quanto si pensi?

E se la qualità del sito fosse più semplice di quanto si pensi?

John Mueller, Martin Splitt e Gary Illyes di Google hanno discusso della qualità del sito in un recente podcast, spiegando i diversi modi di pensare alla qualità del sito e ad un certo punto dicendo che non è scienza missilistica. La discussione suggerisce che la qualità del sito potrebbe essere più semplice di quanto la maggior parte delle persone sappia.

La qualità del sito non è scienza missilistica

Il primo punto che hanno toccato è stato quello di raccomandare la lettura della documentazione sulla qualità del sito, insistendo sul fatto che la qualità del sito non è particolarmente difficile da comprendere.

Gary Illyes ha detto:

“Quindi andrei alla documentazione di un motore di ricerca.

La maggior parte di loro ha qualche documentazione su come funzionano e cerca solo di capire dove il tuo contenuto potrebbe fallire o dove la tua pagina potrebbe fallire perché onestamente, okay, questo è condiscendente, ma non è scienza missilistica.

Nessuno strumento per la qualità del sito: cosa fare?

Gary ha riconosciuto che non esiste uno strumento per diagnosticare la qualità del sito, così come non esistono strumenti per rilevare oggettivamente problemi tecnici.

I parametri del traffico che mostrano un movimento al ribasso non spiegano il perché, mostrano solo che qualcosa è cambiato.

Gary Illyes:

“Ho trovato la metrica up-down completamente inutile perché devi ancora capire cosa c'è che non va o perché alla gente non piace.

E poi dici: “Questa è una pagina assolutamente buona. L’ho scritto, so che è perfetto”.

E poi le persone, o non so, come il 99,7% delle persone lo svalutano. E tu dici: 'Perché?'"

Martin Spalato

“E penso che sia un'altra cosa.

Come faccio a individuarlo, ho scritto la pagina, quindi chiaramente è perfetta, utile, utile e sorprendente, ma poi le persone non sono d'accordo, come dici tu.

Come ne pensi? Cosa fai allora?

Come posso rendere i miei contenuti più utili, migliori, più utili? Non lo so.

…Ci sono tutti questi strumenti a cui posso semplicemente guardare e vedere se qualcosa è buono o qualcosa è cattivo.

Ma per quanto riguarda la qualità, come posso procedere?”

Gary Illyes

“E se la qualità fosse in realtà più semplice di quanto almeno la maggior parte della gente pensi?

…E se si trattasse di scrivere ciò che aiuterà le persone a raggiungere tutto ciò di cui hanno bisogno quando arrivano alla pagina? E questo è tutto."

Martin Splitt ha chiesto se Gary stesse parlando di rivedere la pagina dal punto di vista dell'utente.

Illyes ha risposto:

"No, stiamo ristrutturando."

Riformulare generalmente significa pensare al problema in modo diverso.

L'esempio di Gary è quello di riformulare il problema chiedendosi se la pagina fornisce ciò che dice di fornire (come aiutare gli utenti a raggiungere X,Y,Z).

Qualcosa che vedo spesso nei contenuti è che l'argomento preso di mira (ad esempio, domande su come catturare una trota) non corrisponde al contenuto (che potrebbe effettivamente riguardare gli strumenti per catturare le trote), che non è ciò che il visitatore del sito vuole raggiungere.

Qualità in termini di valore aggiunto

Esistono diversi tipi di cose che riguardano la qualità del sito e della pagina e nella parte successiva del podcast John Mueller e Gary Illyes discutono la questione dell'aggiunta di qualcosa di valore.

L'aggiunta di qualcosa di valore è emersa nel contesto in cui le SERP offrono buone risposte da siti Web che le persone non solo apprezzano, ma si aspettano di vedere tali siti come risposte a tali domande.

Puoi capire quando gli utenti si aspettano siti specifici per singole query di ricerca quando Google Suggest mostra il nome del marchio e la parola chiave.

Questo è un indizio che probabilmente molte persone stanno trasformando le parole chiave in ricerche di marca, che segnalano a Google ciò che le persone vogliono vedere.

Quindi, il problema della qualità in queste situazioni non riguarda l'essere rilevanti per una query con la risposta perfetta.

In queste situazioni, come per le query della concorrenza, non è sufficiente essere pertinenti o avere la risposta perfetta.

John Mueller spiega:

"L'unica cosa in cui mi imbatto a volte quando parlo con le persone è che diranno: "Beh, sento di dover creare questa pagina".

E ho creato questa pagina per gli utenti delle quotazioni aeree...

Ma poi quando guardo i risultati della ricerca, è come se anche altre 9.000 persone avessero creato questa pagina.

È come se questo aggiungesse davvero valore a Internet?

E a volte è una discussione un po' strana da avere.

È come, 'Beh, è ​​una buona pagina, ma chi ne ha bisogno?'

Esistono già tante altre versioni di questa pagina e le persone ne sono soddisfatte.

Questo è il tipo di situazione in cui l’analisi competitiva per “reverse engineering” delle SERP funziona contro il SEO.

È stantio perché usare ciò che c'è nelle SERP come modello per cosa fare in classifica significa fornire a Google ciò che già ha.

È come se, ad esempio, rappresentassimo il sito classificato su Google con una base pari al numero zero.

Immaginiamo che tutto nelle SERP abbia una linea di base pari a zero. Meno di zero è scarsa qualità. Maggiore di zero significa qualità superiore.

Zero non è meglio di zero, è semplicemente zero.

I SEO che pensano di fare il reverse engineering di Google copiando entità, copiando argomenti, in realtà stanno solo ottenendo un punteggio imperfetto pari a zero.

Quindi, secondo Mueller, Google risponde: "è una buona pagina, ma chi ne ha bisogno?"

Ciò che Google sta cercando in questa situazione non è la linea di base di ciò che è già presente nella SERP, zero.

Secondo Mueller, stanno cercando qualcosa che non sia lo stesso della linea di base.

Quindi, nella mia analogia, Google sta cercando qualcosa al di sopra della linea di base di ciò che è già presente nelle SERP, un numero maggiore di zero, che è uno.

Non puoi aggiungere valore restituendo a Google ciò che già c'è. E non puoi aggiungere valore facendo la stessa cosa dieci volte più grande. E' sempre la stessa cosa.

Entrare nelle SERP dalla porta laterale

Gary Illyes discute poi di come entrare in una SERP difficile, dicendo che il modo per farlo è indirettamente.

Questa è una vecchia strategia ma buona che funziona ancora oggi.

Quindi, invece di portare un coltello in uno scontro a fuoco, Gary Illyes suggerisce di scegliere battaglie più realistiche in cui competere.

Gary ha continuato la conversazione sulla competizione nelle SERP difficili.

Egli ha detto:

“…anche questo è in qualche modo legato all’annoso argomento secondo cui se hai un nuovo sito, come puoi entrare nella tua nicchia?

Penso che nell'Internet di oggi, come quando facevo "SEO", fosse già difficile.

Per certi argomenti o nicchie era assolutamente un incubo, come….il mesotelioma….

Era semplicemente impossibile entrarvi. Argomenti legali, era impossibile penetrare.

E penso che ormai abbiamo così tanti contenuti su Internet che c'è un gran numero di argomenti in cui è come 15 o 20 anni fa, l'argomento del mesotelioma, in cui era impossibile penetrare.

…Ricordo Matt Cutts, ex capo del Web Spam, …stava realizzando questi video.

E in uno dei video, ha detto di provare a offrire qualcosa di unico o la tua prospettiva sull'argomento di cui stai scrivendo.

Allora probabilmente il numero delle prospettive o delle prospettive disponibili, delle prospettive libere, è già esaurito.

Ma se trovi una nicchia di cui le persone non parlano troppo, all'improvviso sarà molto più facile entrare.

Quindi, in sostanza, sto dicendo che puoi entrare nella maggior parte delle nicchie se sai cosa stai facendo e se stai effettivamente cercando di aiutare le persone.

Ciò che Illyes suggerisce come direzione è “sapere cosa stai facendo e se stai effettivamente cercando di aiutare le persone”.

Questo è uno dei miei segreti per rimanere un passo avanti nel SEO.

Ad esempio, prima dell'aggiornamento delle recensioni, prima che Google aggiungesse Experience a EAT, dicevo ai clienti in privato di farlo per le loro pagine di recensioni e dicevo loro di mantenerlo segreto, perché sapevo di averlo inserito.

Non sono un sensitivo, stavo solo guardando cosa vuole classificare Google e ho capito diversi anni prima dell'aggiornamento delle recensioni che devi avere foto originali, devi avere esperienza pratica con il prodotto recensito, ecc.

Gary ha ragione quando consiglia di considerare il problema dalla prospettiva di “cercare di aiutare le persone”.

Successivamente ha proseguito con questa idea sulla scelta di quali battaglie combattere.

Egli ha detto:

“…e penso che l’altro grande motivatore sia, come sempre, il denaro. Le persone stanno cercando di entrare in nicchie che guadagnano di più. Voglio dire, probabilmente farei la stessa cosa.

Ma se scrivi su questi argomenti di cui la maggior parte delle persone non scrive, diciamo che solo tre persone ne hanno scritto su Internet, allora forse puoi catturare un po' di traffico.

E se ne hai molti, forse puoi anche superare quelle nicchie ad alto traffico”.

Barriere all'ingresso

Ciò di cui Gary sta parlando è come aggirare la barriera all'ingresso, ovvero i siti stabiliti. Il suo suggerimento è di evitare di offrire ciò che offrono tutti gli altri (che è una cosa di qualità).

Creare contenuti che i siti più grandi non possono o non sanno creare è un approccio che ho utilizzato con un nuovo sito.

I punti deboli possono essere cose che il grande sito fa male, come la loro incapacità di entrare in risonanza con un pubblico più giovane o più anziano e così via.

Questi sono esempi di offerta di qualcosa di diverso che fa risaltare il sito dal punto di vista della qualità.

Gary sta parlando di scegliere le battaglie che possono essere vinte, piantare una bandiera e poi spostarsi sulla collina successiva.

Questa è una strategia di gran lunga migliore rispetto a camminare in punta di piedi con l'avversario più grande.

Analisi dei problemi di qualità

È molto più semplice analizzare un sito per questioni tecniche che per questioni di qualità.

Ma alcuni dei takeaway sono:

  • Tieni presente che le persone più vicine al contenuto non sono sempre i migliori giudici della qualità del contenuto.
  • Leggi la documentazione di ricerca di Google (per fattori sulla pagina, contenuti e linee guida sulla qualità).
  • La qualità dei contenuti è più semplice di quanto sembri. Pensa solo a conoscere bene l’argomento e ad essere d’aiuto alle persone.
  • Essere originali significa cercare nelle SERP cose che puoi fare diversamente, non copiare ciò che stanno facendo i concorrenti.

Nella mia esperienza, è estremamente importante mantenere una mente aperta, non rimanere bloccati in un unico modo di pensare, soprattutto quando si tratta della qualità del sito. Ciò aiuterà a evitare di rimanere bloccati in un punto di vista che può impedire di vedere la vera causa dei problemi di posizionamento.

Come ho costruito il mio primo sito web: il blog
Il nuovo gesto di ricerca basato sull'intelligenza artificiale per Android
TikTok guadagna terreno come motore di ricerca tra la generazione Z [STUDY]
10 problemi SEO che non sapevi di avere: come risolverli
I brevi video stanno ridefinendo il marketing
10 best practice per la ricerca a pagamento e la pianificazione PPC
Query Deserves Ads
Google apparently ranks Reddit posts within minutes
Che cos'è il Fluid Design e come viene utilizzato sui siti Web?
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?