We provide premium cPanel hosting!

 

Email marketing, qual è la giusta strategia?

Home > Email marketing, qual è la giusta strategia?
 
Posted by on Set 28, 2018 in |
Email marketing, qual è la giusta strategia?

Con l’avvento del web 3.0 e dei suoi nuovi strumenti come blog aziendali, podcast e social network molti hanno già detto addio all’email marketing considerandolo ormai obsoleto.

Ma l’email marketing ha davvero così poche possibilità di riuscire nel suo intento rispetto a questi nuovi arrivati Web 3.0?

Avere successo con l’email marketing è possibile? Dipende dall’uso che se ne fa

L’email marketing è uno strumento e in quanto tale va gestito nel modo opportuno, rispettando delle regole fondamentali al fine di garantirne la riuscita.

È innanzitutto improntate considerarlo come parte di un’intera strategia di marketing e non come uno strumento a sé stante. Solo inquadrato in questo senso il suo valore e la sua validità possono avere un certo peso e una certa efficacia.

La gestione dell’email marketing è da considerare come abbastanza delicata e soprattutto deve essere curata in maniera intelligente.

È importante che l’azienda non si faccia prendere dall’email mania, mandando email marketing a destra e a manca e soprattutto a persone sconosciute che potrebbero non essere interessate ai suoi prodotti/servizi.

La scelta dei destinatari di un email marketing è in quest’ottica fondamentale. Come muoversi quindi?

Si può partire dagli utenti già registrati al proprio sito o alla propria newsletter. Dagli utenti che sono assidui frequentatori del blog aziendale. Di sicuro queste persone hanno mostrato un certo interesse all’attività aziendale e quindi informarli sulle ultime novità potrà di sicuro fare loro piacere.

Se si ha un blog aziendale, l’email di marketing può rappresentare un incentivo per i visitatori a leggere gli ultimi post riguardanti un prodotto o un servizio a cui sono interessati.

L’email marketing ha una sua logica e un suo perché ed entrambi questi fattori devono essere tenuti bene a mente dall’azienda che lo invia. Deve essere curato quindi nei minimi particolari ponendo estrema attenzione al contenuto di cui è importante quindi valutare l’adeguatezza all’interesse mostrato dal destinatario.

Al contenuto è affidato l’arduo compito di superare i filtri antispam, la diffidenza o indifferenza del destinatario, di promuovere nel modo più adeguato il brand dell’azienda.

Ecco perché curare anche i particolari è determinante. Un email marketing che abbia un contenuto adeguato, in tema, accattivante, che non abbia delle immagini pesanti da caricare e che segnali tutti i contatti dell’azienda mittente può essere quindi un’ottima strategia che arriva dritta al cuore dell’utente ed è in grado di interessarlo al proprio prodotto o servizio e trasformarlo quindi in cliente.