Gli esperti della Link Building

Su Seowebsite ricevi sempre i migliori link al miglior prezzo

Gli annunci di ricerca di Google suscitano polemiche su siti Web discutibili

Gli annunci di ricerca di Google suscitano polemiche su siti Web discutibili

Un recente studio pubblicato da Adalytics riporta che gli annunci dei partner di ricerca di Google sono apparsi su contenuti che non aderiscono alle norme degli editori.

In base alle Norme per gli editori di Google, non è consentita la pubblicazione di annunci insieme a contenuti che:

  • È illegale o promuove attività illegali
  • Viola il diritto d'autore
  • Vende o agevola la vendita di prodotti contraffatti
  • Incita all'odio o promuove la discriminazione contro individui o gruppi di persone
  • Rappresenta erroneamente, dichiara erroneamente o nasconde informazioni sull'editore
  • Fa affermazioni palesemente false
  • E altro ancora.

Il rapporto ha trovato esempi di annunci di ricerca su siti web politici di grande orientamento, nonostante i tentativi degli inserzionisti di aggiungere tali domini a un elenco di blocco.

Il rapporto solleva dubbi sulla mancanza di trasparenza e preoccupazioni sulla sicurezza del marchio per gli inserzionisti.

Cos'è la rete dei partner di ricerca di Google?

Per definizione, la rete dei partner di ricerca di Google (SPG) è:

Un gruppo di siti web e app correlati alla ricerca in cui possono essere visualizzati i tuoi annunci.

La rete SPG non è una novità per Google Ads.

È stata fondata nel 2003 per espandere la sua portata oltre il motore di ricerca Google.

Anche se Google non ha mai pubblicato un elenco completo dei siti web che appartengono alla rete dei partner, il rapporto di Adalytics ha rilevato oltre 51.000 siti web che contenevano il motore di ricerca personalizzato di Google con JavaScript abilitato.

Ciò implica che i siti Web con quel particolare JavaScript fanno parte della rete GSP.

Per le nuove campagne sulla rete di ricerca di Google, vengono automaticamente attivate la rete di terze parti.

Gli inserzionisti possono disattivarli nelle impostazioni della campagna.

Scavando nel rapporto compromettente sul posizionamento

Nel rapporto di Adalytics, ci sono diversi esempi di inserzionisti che hanno trovato i loro annunci su siti web discutibili.

Credito immagine: Adalytics.io/blog/search-partners-transparency

Gli inserzionisti hanno riferito di aver precedentemente bloccato i loro annunci da questi siti web.

In tal caso, ciò potrebbe significare che l'impostazione "posizionamenti esclusi" in Google Ads non funziona come previsto.

Il rapporto si è concentrato principalmente sull'individuazione di siti web sull'SPG che sembrano non soddisfare i termini e le condizioni delle Norme per gli editori di Google, tra cui:

  • Siti pornografici
  • Siti web con materiale che viola il diritto d'autore
  • Siti Web in cui i suoi operatori si trovano in paesi in cui potrebbero essere applicate sanzioni statunitensi.

Inoltre, i risultati includevano che gli annunci di ricerca di Google pagati dal Tesoro degli Stati Uniti apparivano sui siti web delle aziende in paesi tra cui Iran e Russia.

Ciò è importante perché questi paesi, inclusa l’Iranian Lead Steel Company (IASCO), sono soggetti a sanzioni specifiche.

Preoccupazioni etiche e di trasparenza

Il rapporto stimolante solleva molte preoccupazioni sulla capacità di fidarsi di Google.

L’SPG è noto per essere una “scatola nera” per gli inserzionisti perché non c’è trasparenza su chi è autorizzato ad accedervi.

Inoltre, se Google vuole fare passi da gigante nel ricostruire la fiducia con gli inserzionisti e il pubblico in generale, questo rapporto mette certamente a rischio tale fiducia.

Quando si tratta di pubblicità, ogni dollaro conta nell'economia di oggi.

Quando gli esperti di marketing non possono fidarsi di dove vengono mostrati i loro annunci, potrebbero essere in grado di spostare i loro soldi su altre piattaforme.

In un thread su X (ex Twitter), Dan Taylor, vicepresidente della pubblicità globale di Google, ha risposto alle accuse contenute nel rapporto:

Google è stato in prima pagina, insieme ad altri giganti della tecnologia, per cause legali antitrust negli ultimi anni.

Cosa possono fare gli inserzionisti?

Esistono diversi modi in cui gli inserzionisti possono combattere in modo proattivo gli annunci mostrati su contenuti discutibili.

N. 1: disattivazione della rete dei partner di ricerca di Google nelle campagne sulla rete di ricerca

Poiché questa impostazione è a livello di campagna, gli inserzionisti devono accedere manualmente a ciascuna campagna sulla rete di ricerca per disattivare l'SPG.

Dopo essere passato alla tua campagna sulla rete di ricerca, fai clic su "Impostazioni" nel menu a sinistra.

Deseleziona la casella "Includi partner di ricerca di Google" per disattivare l'SPG.

N. 2: esamina le impostazioni di idoneità dei contenuti a livello di account

È importante notare che questa impostazione si applica alle campagne pubblicate su YouTube o Display.

Passare a "Strumenti e impostazioni >> Configurazione >> Idoneità dei contenuti"

Scegli da:

  • Inventario ampliato
  • Inventario standard
  • Inventario limitato

Se sei preoccupato per la sicurezza del marchio, è saggio scegliere "Inventario limitato", che offre il maggior numero di garanzie.

N. 3: controlla dove vengono visualizzati gli annunci nelle campagne display

Sebbene Google non mostri dettagli su dove vengono visualizzati specifici annunci della rete di ricerca sulla rete di terze parti, il rendimento della Rete Display può aiutarti a guidarti.

Per verificare i posizionamenti nelle campagne display, accedi a una campagna display specifica.

Nel menu a sinistra, vai a: "Contenuti >> Dove sono stati mostrati gli annunci"

Questo rapporto mostra su quali domini sono stati pubblicati i tuoi annunci.

Se sono presenti siti Web o app discutibili o con scarse prestazioni, puoi annullarli a livello di campagna o account.

Poiché stiamo parlando di acquisire il controllo sugli annunci della rete di ricerca, dovresti annullarli a livello di account.

N. 4: utilizza le impostazioni avanzate per annullare ulteriori esclusioni di contenuti

Queste impostazioni avanzate si trovano nello stesso punto di "idoneità dei contenuti".

Qui puoi escludere tipi di contenuto, tra cui:

  • Contenuti sensibili
  • Tipi ed etichette
  • Temi
  • Parole chiave
  • Siti web
  • App
  • Canali o video YouTube

Se hai trovato posizionamenti discutibili nelle campagne display, puoi annullarli a livello di account invece di aggiungerli a ogni campagna.

Come verificare il tuo sito WordPress su Pinterest
Google aggiorna le linee guida sui sistemi di spam e posizionamento
Ricerca Google sopraffatta da un massiccio attacco di spam
Google Ads semplifica la prenotazione delle campagne video su YouTube
Il blog della tua azienda è idoneo per Google News?
Google vuole frenare il microtargeting negli annunci finanziari al consumo
webinar di successo
 L'intelligenza artificiale mangerà la tua esperienza a colazione?  L'esempio di LinkedIn
Google evidenzia forum e profili con nuovi dati strutturati

Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?