Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

Google aggiorna le linee guida sui sistemi di spam e posizionamento

Google aggiorna le linee guida sui sistemi di spam e posizionamento

Google ha aggiornato le proprie politiche anti-spam per la ricerca web e la guida ai sistemi di classificazione per chiarire come Google gestisce i siti con un numero elevato di immagini esplicite non consensuali e le richieste di rimozione.

Le modifiche riguardano la politica che menziona specificamente i siti che fanno pagare per la rimozione di informazioni negative, ma la guida afferma anche che verranno retrocessi i contenuti anche su altri siti che praticano lo stesso modello di comportamento.

Pertanto, una segnalazione relativa a un sito può innescare la retrocessione di altri siti che adottano tipi simili di pratiche di rimozione basate sullo sfruttamento.

Contesto delle norme di Google sulle immagini esplicite non consensuali

Il tipo di immagini per cui Google sta retrocedendo i siti è la condivisione di immagini intime senza il consenso della parte la cui immagine viene condivisa pubblicamente su un sito web.

Google ha rimosso il "revenge porno" dal proprio indice di ricerca dal 2015. Questi cambiamenti continuano l'evoluzione di Google delle proprie politiche di spam e ranking.

Modifiche alle norme sullo spam di Google

Queste sono le modifiche alle indicazioni sullo spam e sulla retrocessione di Google:

Formulazione originale:

"Se elaboriamo un volume elevato di rimozioni di informazioni personali che coinvolgono un sito con pratiche di rimozione di sfruttamento, retrocediamo altri contenuti dal sito nei nostri risultati.

Cerchiamo anche di vedere se lo stesso modello di comportamento si verifica con altri siti e, in tal caso, applichiamo retrocessioni ai contenuti di tali siti.

Potremmo applicare pratiche di retrocessione simili per i siti che ricevono un volume elevato di rimozioni di contenuti doxxing.

Inoltre, disponiamo di protezioni automatiche progettate per impedire che immagini personali esplicite non consensuali abbiano un posizionamento elevato in risposta a domande che coinvolgono nomi”.

Questo è stato aggiunto:

“rimozioni o rimozioni di immagini esplicite non consensuali”.

La nuova versione ora recita (enfasi sulle parole aggiuntive):

"Se elaboriamo un volume elevato di rimozioni di informazioni personali che coinvolgono un sito con pratiche di rimozione di sfruttamento, retrocediamo altri contenuti dal sito nei nostri risultati.

Cerchiamo anche di vedere se lo stesso modello di comportamento si verifica con altri siti e, in tal caso, applichiamo retrocessioni ai contenuti di tali siti.

Potremmo applicare pratiche di retrocessione simili per i siti che ricevono un volume elevato di rimozioni di contenuti doxxing o rimozioni di immagini esplicite non consensuali.

Forse ad alcuni interesserà la rimozione del riferimento ai sistemi automatici per la rimozione di questo tipo di contenuti.

Questo è quello che è stato rimosso:

"Inoltre, disponiamo di protezioni automatiche progettate per impedire che immagini personali esplicite non consensuali si classifichino ai primi posti in risposta a domande che coinvolgono nomi."

Perché Google ha rimosso quel passaggio?

È perché diceva troppo o perché il sistema non esiste più? Oppure è stato rimosso perché ridondante rispetto alla parte che già menziona le retrocessioni?

Penso che sia quest'ultimo, che è stato rimosso perché ridondante.

Guida ai sistemi di classificazione della ricerca aggiornata

Una modifica simile è stata apportata alla Guida di Google ai sistemi di posizionamento nelle ricerche dove la stessa frase sulle “protezioni automatiche” è stata completamente rimossa, forse perché ridondante.

Ma all'ultima frase è stata aggiunta una nuova formulazione che descrive dettagliatamente cosa potrebbe innescare una retrocessione dai risultati di ricerca di Google.

L'ulteriore motivo della retrocessione è rappresentato dai siti che registrano un livello elevato di richieste di "rimozione di immagini esplicite non consensuali".

Il passaggio aggiornato, con la rimozione della sezione relativa ai “sistemi automatici”, ora recita così:

“Rimozioni di informazioni personali: se elaboriamo un volume elevato di rimozioni di informazioni personali che coinvolgono un sito con pratiche di rimozione di sfruttamento, retrocediamo altri contenuti dal sito nei nostri risultati. Cerchiamo anche di vedere se lo stesso modello di comportamento si verifica con altri siti e, in tal caso, applichiamo retrocessioni ai contenuti di tali siti. Potremmo applicare pratiche di retrocessione simili per i siti che ricevono un volume elevato di rimozioni di contenuti doxxing o rimozioni di immagini esplicite non consensuali.

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?