Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

Google fa causa a Rank And Rent Marketer

Google fa causa a Rank And Rent Marketer

Google ha citato in giudizio un operatore di marketing online per aver violato i suoi termini di servizio e per impedire all'imputato di causare ulteriori danni a Google, nonché ai proprietari di attività commerciali e ai consumatori.

La persona citata in giudizio era un membro di un gruppo pubblico di Facebook chiamato Rank and Rent – ​​GMB Strategy & Domination.

La causa afferma che la società ha ingannato gli utenti, impegnandosi in attività che violano le leggi federali e statali e violando il loro contratto con Google come stabilito nei loro termini di servizio.

Ci sono tre schemi principali di cui gli imputati sono accusati:

"(1) verifica fraudolenta di profili aziendali inesistenti,

(2) pubblicare recensioni false sui profili delle attività e

(3) la vendita di attività commerciali reali conduce da clienti ignari che cercano servizi dalle aziende elencate nei profili aziendali falsi dei Convenuti. “

Le due entità citate in giudizio sono GMBEye e Rafadigital, che Google collega insieme come un'unica società.

Rango e affitto

Classifica e affitto è una pratica in cui qualcuno creerà un sito Web aziendale e un profilo aziendale associato allo scopo di vendere lead da esso, affittarlo a un'azienda a un prezzo stabilito o vendere il profilo aziendale e il sito Web.

Questa pratica ha acquisito importanza intorno al 2019.

Sorprendentemente, dimostrando il livello di ingenuità (mancanza di saggezza, esperienza o giudizio) di coloro che sono coinvolti nel rango e nell'affitto, i praticanti gestiscono una pagina Facebook pubblica all'aperto discutendo strategie e vendita pubblicitaria dei loro siti Web e profili aziendali.

La causa di Google include uno screenshot di quel gruppo pubblico di Facebook, con una descrizione dell'imputato che afferma di "affittare GMB" e "vendere GMB"

L'imputato era in un gruppo Facebook di rango e affitto affermando che affitta profili aziendali di Google e li vende, il che fa parte di ciò che è Rank and Rent.

Screenshot del gruppo Facebook Rank and Rent pubblicato in Google Lawsuit

Screenshot pubblicato nella causa di Google

La causa descrive la pratica commerciale:

“Una volta che i Convenuti hanno verificato con successo questi profili aziendali fittizi, procedono a vendere l'elenco oa modificare le informazioni dell'azienda falsa per rendere il profilo aziendale più desiderabile per i potenziali acquirenti.

A volte, i Convenuti trasferiscono il controllo dei profili aziendali verificati in modo fraudolento, aggiornati per includere le informazioni commerciali di un'azienda reale non verificata, ai loro acquirenti.

Servizio di verifica del profilo dell'attività su Google

Uno dei servizi forniti dall'azienda erano i servizi di verifica di Google Business Profile, oltre a promettenti schede principali.

Secondo Google:

"GMBEye è pieno di assicurazioni esplicite e implicite che i Convenuti sono in grado di aggirare le procedure di verifica che Google richiede alla maggior parte dei commercianti, e anche di garantire che un particolare elenco di attività commerciali sia" in cima "ai risultati di ricerca di Google: una dichiarazione fuorviante e falsa, poiché nessuna azienda o entità può garantire tale posizionamento tramite l'algoritmo di ricerca di Google.

Gran parte dei messaggi dei Convenuti suggerisce che GMB Eye ha un accesso preferenziale a Google o è altrimenti posizionato in modo univoco rispetto a Google, consentendogli di garantire la "Verifica dell'elenco delle attività commerciali Premium" che non è disponibile per coloro che verificano le proprie attività tramite i processi gratuiti di Google.

…i clienti e i potenziali clienti di GMBeye probabilmente includono sia commercianti legittimi che cercano una scorciatoia attraverso le procedure di Google, sia altri truffatori o malintenzionati che abusano di elenchi di attività commerciali false; mentre quest'ultimo potrebbe riconoscere rapidamente GMBEye come un altro truffatore, il primo potrebbe non farlo.

La causa rilascia dichiarazioni sulla messaggistica del sito Web che suggerisce che hanno "un processo proprietario" per stabilire la fiducia con Google, che consente loro di "accelerare" il processo.

Ci sono anche descrizioni di richieste straordinarie fatte dall'imputato.

Secondo la causa:

“Ulteriori spiegazioni sul sito Web di GMBEye si vantano che gli imputati possono persino verificare le attività con [s]pammy names", suggerendo che il servizio evita le misure di Google per mantenere profili delle attività accurati e di alta qualità.

Analogamente, gli imputati affermano che “[m]ost metodi di verifica cant [sic] gestiscilo perché Google sospenderà la tua scheda ma con il nostro metodo puoi classificare in modo sostenibile i tuoi GMB con nomi spam aiutandoti a posizionarti su Google in pochissimo tempo!

Profili GMB e recensioni false

La causa sostiene che l'imputato si offre di migliorare Google Maps e gli elenchi dei profili "GMB" e "recensioni incoraggianti".

Afferma inoltre che l'azienda afferma di essere in grado di classificare i clienti al primo posto, che è generalmente noto nel settore del marketing di ricerca come una bandiera rossa perché nessuno è in grado di garantire una cosa del genere.

Generazione di piombo

Gli imputati, secondo la causa, si sono pubblicizzati come specializzati nella generazione di lead, il che significa indirizzare chiamate e contatti di vendita, lead di vendita, alle imprese, che fa parte della pratica nota come Rank and Rent.

La causa afferma:

“Rafadigital afferma di poterlo fare”[g]et lead ad alta conversione direttamente sul tuo telefono" "per tutti i settori[.]””

Google descrive il rango e il regime di affitto

La causa offre una descrizione di come gli imputati hanno gestito il loro piano.

Loro scrivono:

“... Gli imputati creano prima un profilo aziendale per un'attività falsa, generalmente accompagnato da un sito Web falso basato su un semplice modello.

Gli imputati in genere associano queste attività false a numeri di telefono Voice over Internet Protocol ("VoIP") i cui prefissi corrispondono alle presunte posizioni delle attività commerciali false.

In base a informazioni e convinzioni, gli imputati sono stati associati a oltre 350 elenchi di profili aziendali falsi dalla metà del 2021.

Come gli imputati hanno ingannato il sistema di verifica di Google

Il sistema di verifica di Google è stato incredibilmente facile da aggirare.

L'imputato sembra aver fatto pochi sforzi per creare foto e video per dimostrare che si trattava di un vero business, a volte utilizzando lo stesso banco degli attrezzi, fotografato da diverse angolazioni, per dimostrare che si trattava di un business.

Uno screenshot video incluso nella causa mostra l'immagine dell'individuo che secondo Google è "presunto associato a un chiropratico inesistente, Wilmington Chiro Health".

Questo è stato utilizzato come parte del processo di verifica per il chiropratico inesistente.

La causa pubblica anche immagini fornite dall'imputato durante la verifica di una società chiamata "Western Los Angeles Garage Door Repair".

Questa è l'immagine fornita dall'imputato per "indurre in errore" Google a credere che si trattasse di un'immagine dell'area di lavoro.

Quella che segue è l'immagine fornita a Google per verificare un "Pro Tree Service" di Houston, Texas, che mostra esattamente lo stesso banco degli attrezzi:

La causa di Google fornisce un'altra immagine che gli imputati hanno utilizzato per verificare "AS Budget Plumbers, presumibilmente con sede a Davis, in California, quando gli imputati hanno contattato Google per verificare quella falsa scheda il 29 marzo 2022:"

Rango e affitto - Gruppo Facebook di strategia e dominio GMB

La causa di Google nomina un gruppo Facebook chiamato, Rank and Rent - GMB Strategy & Domination come un luogo che l'imputato ha utilizzato per vendere elenchi di attività commerciali.

La causa descrive il processo:

"Ad esempio, il signor Hu ha pubblicato la seguente offerta per la vendita di un elenco di attività commerciali in un gruppo Facebook chiamato "Rank and Rent - GMB Strategy & Domination", sostenendo che il suo annuncio per un "Idraulico GMB + sito Web" a Monterey, in California, aveva ha ricevuto "~ 40 chiamate e 5 invii di moduli" nel mese precedente, presumibilmente da residenti dell'area di Monterey che cercavano assistenza per un problema idraulico.

Secondo la causa:

"Sig. Hu, che ammette nella sua biografia su GMBeye.com a “affittare GMB" E "vendere GMB"—ha cercato $ 1.000 per il profilo dell'attività di questa azienda inesistente."

False recensioni del profilo Google

L'imputato è anche accusato di aver venduto recensioni false che Google afferma essere state esternalizzate a fornitori di recensioni false in Bangladesh e Vietnam.

Secondo la causa

“Per rafforzare ulteriormente le illusioni di legittimità e credibilità delle loro inserzioni false e come servizio aggiuntivo per i loro acquirenti, gli imputati fanno pubblicare recensioni false sui loro profili aziendali fraudolenti e trasferirle ai loro clienti.

… In base alle informazioni e alla convinzione, gli imputati sono collegati a una rete di oltre 350 profili aziendali fraudolenti che coinvolgono almeno 14.000 recensioni false.

Quasi tutte le recensioni hanno assegnato cinque stelle su cinque potenziali.

E la maggior parte di queste recensioni, comprese le almeno 14.000 recensioni sopra menzionate, sono state pubblicate da due attori situati in Bangladesh e Vietnam, a un oceano di distanza dalle numerose presunte attività statunitensi per le quali questi account hanno pubblicato recensioni.

Danni ricercati da Google

Google ha citato in giudizio gli imputati coinvolti nel regime di rango e affitto per il triplo dell'importo dei danni effettivi, delle spese legali e degli interessi di pregiudizio.

Una pagina web della Cornell University Law School descrive il significato dell'interesse pregiudizievole:

“Gli interessi che un creditore, di solito un attore nella causa, ha diritto a riscuotere, derivano dall'importo di una sentenza, che risarcisce il creditore per un danno verificatosi prima della sentenza.

… Un altro esempio è Short v. US, in cui il Circuito Federale ha concesso agli indiani Yurok interessi di pregiudizio sui loro danni per recuperare le entrate generate dalla raccolta del legname da cui erano stati erroneamente esclusi.

Termini di servizio di Google

Alcune persone sono impertinenti nel violare i termini di servizio di Google, credendo ingenuamente che Google non sia la legge.

Alcuni esperti di marketing trattano ingenuamente i Termini di servizio di Google senza la serietà che meritano.

Google ha citato in giudizio l'imputato per violazione del contratto per aver violato i termini di servizio relativi a Google Maps e Google Business Profiles.

Ciò che questa causa chiarisce è che la violazione dei termini di servizio di Google non dovrebbe essere presa alla leggera.

Come si può vedere con questa causa, Google ha il diritto di far rispettare i propri termini di servizio in un tribunale.

Leggi il testo della causa di Google (PDF)

Immagine in primo piano di Shutterstock/Tanya Antusenok

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?