Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

Google spiega come il CWV sia un fattore di ranking ma non migliora il ranking

Google spiega come il CWV sia un fattore di ranking ma non migliora il ranking

Il podcast Search Off the Record di Google ha trattato l'argomento Core Web Vitals (CWV), sottolineando che, sebbene sia un fattore di ranking, non è così importante che migliorarlo migliorerà la visibilità della ricerca. Il podcast spiega come conciliare il modo in cui il CWV può essere un fattore di ranking e allo stesso tempo non qualcosa che aiuterà notevolmente il ranking.

L'effettiva esperienza dell'utente del sito Web è più importante del CWV

Rick Viscomi (ingegnere e Web Performance Lead presso Google) e Lizzi Sassman (Senior Technical Writer presso Google) hanno minimizzato l'ottenimento di scarsi punteggi Core Web Vitals, sottolineando ciò che conta davvero è il modo in cui gli utenti reali sperimentano il sito web.

Lizzi Sassman ha affermato di aver testato i punteggi Core Web Vitals per la documentazione Page Experience di Google e di aver ottenuto punteggi diversi. Ha condiviso che la documentazione di Google su Page Experience ha ottenuto solo 45 punti (su una scala da 1 a 100).

Rick Viscomi ha risposto che l'effettiva esperienza dell'utente durante la navigazione nel sito Web conta più dei punteggi.

Lui ha spiegato:

“... Penso che questa sia una causa molto comune di confusione perché gli sviluppatori vedono un solo numero ed è rosso.

È spaventoso. Devo andare nel panico?

Ricevo questa domanda continuamente e dico: "Ciò che conta davvero è ciò che sperimentano i tuoi utenti reali".

La maggior parte della comunità di ricerca ha ricevuto il promemoria di non preoccuparsi dei punteggi CWV. Sono ottimi per valutare le prestazioni in termini di ottimizzazione delle vendite, dei clic sugli annunci e delle conversioni, ed è qui che una buona esperienza utente ripaga letteralmente.

Miglioramenti CWV non visibili nella ricerca

La parte successiva sembra contraddittoria ma ha più senso se letta nel contesto. John Mueller afferma che nei sistemi di classificazione viene utilizzato il CWV. Ma subito dopo afferma che i miglioramenti incrementali dei punteggi CWV non saranno evidenti nei risultati di ricerca.

Il contesto è che il team di Mueller ha parlato con il team di ricerca e ha scoperto che CWV viene utilizzato nei "sistemi di classificazione o nei sistemi di ricerca" ed è per questo che si riflette nella documentazione di Google.

"... diciamo che lo usiamo nei nostri sistemi di classificazione o nei sistemi di ricerca."

Poi Mueller ha aggiunto che ottenere punteggi CWV perfetti non farà alcuna differenza nei risultati della ricerca. Ha spiegato che ciò che manca in questa affermazione è che il CWV come fattore di ranking è una parte di un motore di ranking più grande e il modo in cui viene applicato non è qualcosa di cui Google parla.

Lui ha spiegato:

"Penso che un grosso problema sia anche il fatto che i proprietari dei siti a volte si fissano eccessivamente sulle metriche stesse... E poi passano mesi di tempo a lavorare su questo. E lo vedono mentre stanno facendo qualcosa per migliorare il loro posizionamento nei risultati di ricerca. E probabilmente molti di questi cambiamenti incrementali non sono realmente visibili nella Ricerca."

E questa è la parte in cui si dice che i dettagli su come il CWV viene utilizzato come fattore di ranking sono la parte che viene nascosta ai SEO e agli editori.

“I dettagli in cui tendiamo a non entrare. Non entriamo in soglie o cose del genere. Un po’ come non parliamo di quante parole devi avere in una pagina o di tutti quei dettagli che, dal mio punto di vista, sono quasi secondari.”

Quindi la conclusione non è che il CWV sia un fattore di ranking. La conclusione è che è positivo migliorare il CWV, ma un CWV perfetto non sarà ricompensato con classifiche migliori.

Concettualizzare i Core Web Vitals

La parte successiva è interessante perché sottolineano ancora una volta l’importanza della velocità nel senso più ampio e generale (la foresta) e poi si ingrandiscono nel senso più ristretto della classifica dove parlano di fattori che effettivamente fanno la differenza.

  • Le prestazioni sono buone in senso generale.
  • Altri fattori sono positivi nel senso più stretto della classifica.

Rick Viscomi spiega come le prestazioni web siano importanti nel senso più ampio del termine:

“Fa davvero bene a tutti e la marea che sale solleva tutte le barche. Controlla il tuo sito web. Rendilo più veloce. Mangia le tue verdure."

Quindi Lizzi Harvey consiglia che un migliore utilizzo del tempo è concentrarsi sulla qualità dei contenuti, ovvero concentrarsi esclusivamente sul miglioramento del posizionamento.

Ha commentato:

"Sì, concentrandoti su quello e poi avendo ancora un articolo terribile, le parole sulla pagina non sono buone o il design non è buono e tu lo hai realizzato molto velocemente. Va bene. Ciò comporterà davvero un miglioramento per i tuoi utenti o per la ricerca?"

Due modi di considerare i Core Web Vitals

Non penso che Search Off the Record avesse pianificato di parlare del CWV come una preoccupazione generale più ampia e del contenuto come un fattore più specifico focalizzato sul ranking. Ma è così che è venuto fuori il podcast in modo naturale e ha senso concettualizzare i Core Web Vitals come un fattore generale generale perché aiuta a riconciliare il fatto che qualcosa può essere un fattore di ranking che di per sé non fa davvero la differenza nei risultati di ricerca.

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?