Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

Il metaverso: che cos’è?

Il metaverso: che cos'è?

Quando pensi al metaverso, potresti immaginare una persona che gioca a un videogioco mentre indossa un auricolare ingombrante che copre la maggior parte del viso.

Non sorprende che il gioco digitale sia uno dei primi ad adottare il metaverso.

Ma se il metaverso riguarda solo i giochi, il signor Zuckerburg non ci avrebbe scommesso l'intera azienda.

Nel 2021, il CEO di Facebook, Mark Zuckerburg, ha annunciato il cambio di nome dell'azienda da lui fondata due decenni fa da Facebook a Meta - e il concetto di "metaverso" è emerso da un'idea di nicchia e futuristica, a una strategia aziendale mainstream.

In questo articolo, esploreremo cosa significa esattamente il metaverso, da dove proviene e come si è evoluto e continuerà ad evolversi.

Immergiamoci.

Cos'è il metaverso?

Meta definisce il metaverso come "la prossima evoluzione nella connessione sociale e il successore di Internet mobile".

Sebbene questa definizione sia generalmente vera, è importante sapere che Meta non controlla il metaverso; nessuna azienda lo fa.

Infatti, piuttosto che pensare a uno spazio virtuale chiamato metaverso, allo stadio attuale è più appropriato usare la forma plurale, metaversi.

Un metaverso può essere qualsiasi spazio virtuale 3D alimentato da tecnologie, tra cui realtà virtuale (VR), realtà aumentata (AR), intelligenza artificiale (AI), Internet of Things (IoT) e blockchain, che consente alle persone di interagire tra loro (e in alcuni casi, con avatar non umani).

Ci sono molti metaversi esistenti oggi.

La maggior parte di essi è stata creata da singole società e ha uno scopo particolare. C'è poca o nessuna interoperabilità tra i metaversi, poiché gli standard di condivisione delle identità e dei dati degli utenti tra diversi spazi del metaverso non sono stati ancora sviluppati.

La storia del metaverso

Il termine "metaverso" è stato usato per la prima volta dallo scrittore di fantascienza Neal Stephenson nel suo romanzo del 1992 "Snow Crash". Nel romanzo, il signor Stephenson descrive un mondo virtuale in 3D che le persone potrebbero, in un certo senso, occupare.

Il personaggio principale del romanzo, Hiro, accede al metaverso tramite un terminale personale che proietta immagini di realtà virtuale 3D sui suoi occhiali. L'avatar di Hiro interagisce con gli avatar di altre persone nel metaverso, e infatti "Snow Crash" è il nome di un file di dati che l'avatar di Hiro ha ricevuto nel metaverso.

Fiction a parte, il gioco digitale è il modo in cui il metaverso è stato introdotto e adattato dai consumatori su larga scala. Lanciato nel 2016, Pokémon Go, che ha incorporato la realtà aumentata nei giochi per dispositivi mobili, ha preso d'assalto il mondo.

Da allora, i giochi multiplayer, come Fortnite, Minecraft e Roblox, hanno fornito un ambiente virtuale in cui i giocatori possono interagire tra loro sotto forma di avatar, creando le fondamenta del metaverso.

Nel 2023, lo sviluppo e l'adozione del metaverso sono andati oltre i giochi e in altri settori.

Metaverse marketing sta diventando una parola d'ordine tra i marchi di consumo. Le principali aziende multinazionali, da JP Morgan, Nike e Adidas, a McDonald's, hanno tutte iniziative per catturare il potenziale di marketing del metaverso.

Questo crea un altro livello di interconnettività e una nuova dimensione per la nostra economia globale.

La società di consulenza gestionale, McKinsey & Company, ha stimato che il metaverso potrebbe generare $ 5 trilioni di entrate per le imprese entro il 2030.

In che modo il metaverso è diverso da Internet?

Anche se il metaverso è spesso considerato la prossima evoluzione di Internet, ci sono differenze significative tra i due.

Internet, come lo conosciamo, è una rete di siti web.

Inizialmente, i siti Web sono stati creati solo per la distribuzione di informazioni.

Oggi i siti web servono a vari scopi, dallo shopping, all'intrattenimento, alla comunicazione. L'emergere dei social network ha reso Internet un canale in cui le persone possono connettersi e condividere le proprie vite tra loro.

Anche se Internet è enorme, è ancora un luogo in cui archiviare e condividere le informazioni generate dai suoi utenti su ciò che è accaduto nel "mondo reale".

Al contrario, il metaverso è un mondo virtuale in cui i suoi utenti “vivono” le loro vite virtuali. Le attività che si svolgono nel metaverso e i dati che memorizza potrebbero non avere alcuna connessione con il "mondo reale".

In altre parole, Internet è un'estensione del mondo reale, mentre il metaverso è uno spazio virtuale che esiste in parallelo con il mondo reale.

Per comprendere questa differenza, considera di pubblicare le foto di una cena con i tuoi amici sui social media rispetto a un incontro virtuale con i tuoi amici nel metaverso.

Nel metaverso, puoi affrontare molte delle interazioni e degli eventi quotidiani della tua vita quotidiana nel tuo avatar.

Il tuo avatar può interagire con gli avatar di altre persone.

Puoi svolgere molte attività nel mondo virtuale come fai nel mondo reale, come comprare e vendere beni, assistere a concerti, andare a musei, costruire o ristrutturare una casa e altro ancora.

Come NFT e criptovaluta hanno reso possibile il metaverso

Per abilitare le attività commerciali nel metaverso, il metaverso necessita di un sistema per supportare le transazioni commerciali.

Il commercio di beni e servizi nel mondo virtuale presenta due sfide.

Innanzitutto, ha bisogno di un modo per determinare il valore. Poiché tutti i beni digitali possono essere copiati e replicati facilmente, il metaverso ha bisogno di un modo per identificare l'autenticità dei beni e dei proprietari.

Proprio come non pagherai lo stesso prezzo per un'auto difettosa o un'imitazione falsa di Gucci, probabilmente non vorrai pagare lo stesso prezzo per i beni digitali che sono repliche dell'originale, anche se hanno lo stesso aspetto.

In secondo luogo, il metaverso ha bisogno di un modo per effettuare transazioni nel mondo virtuale. Ha bisogno di valuta virtuale.

È qui che vengono in soccorso i token non fungibili (NFT) e le criptovalute.

Sia gli NFT che le criptovalute si basano sulla tecnologia blockchain. Sebbene le tecnologie siano piuttosto complicate, i loro usi sono abbastanza semplici da capire.

NFT funge da certificato, come il titolo di proprietà di una casa. Anche se il prodotto digitale stesso può essere replicato, l'NFT non può ed è sempre legato all'originale. Quindi, sono chiamati token non fungibili.

La criptovaluta è una misura naturale con il metaverso. Poiché il metaverso è virtuale, è sempre attivo, autosufficiente e crea incredibili possibilità nel mondo degli affari. E molte di queste possibilità hanno una base nella criptovaluta.

L'avvento di Bitcoin nel 2009 ha dato il via alla crescente popolarità delle criptovalute nell'ultimo decennio. Tuttavia, in tutto il metaverso, Ethereum, che supporta anche gli NFT, è la criptovaluta più popolare.

È anche comune per le piattaforme metaverse creare le proprie versioni di criptovaluta. Ad esempio, il popolare mercato di collezioni d'arte NFT, Bored Ape Yacht Club, ha la sua criptovaluta chiamata ApeCoin.

Come si entra nel metaverso?

Attualmente non esiste un modo standard per accedere al metaverse. Diverse piattaforme metaverse possono avere requisiti diversi. Ma, nella maggior parte dei casi, puoi iniziare a esplorare il metaverso con i dispositivi che già possiedi: un computer o un dispositivo mobile.

Proprio come per accedere a qualsiasi piattaforma su Internet, in genere ti viene richiesto di configurare un account utente.

La maggior parte delle piattaforme consente agli utenti di iniziare gratuitamente. Se vuoi intraprendere qualsiasi attività commerciale, devi creare un portafoglio di criptovaluta.

Tuttavia, per avere l'esperienza immersiva per cui il metaverso è meglio conosciuto, dovresti avere un visore VR, come Oculus Quest 2.

Come vengono coinvolti i principali marchi

Alcune delle aziende che si preparano per il metaverso includono nomi importanti come Nike, Adidas e Vans.

Nell'ottobre del 2021, Nike ha depositato diverse domande di marchio per i suoi slogan e iconografie popolari (come "Just Do It" e l'iconico segno di spunta), consentendole di creare e vendere beni virtuali.

Ciò è avvenuto in tandem con Mark Zuckerberg che ha annunciato Meta.

Nello stesso anno, Nike ha annunciato l'acquisizione della società di scarpe virtuali RTFKT Studios, che l'aiuterà a creare scarpe da vendere nel metaverso. Questa è un'ottima notizia per gli sneakerhead di tutto il mondo.

Adidas sta facendo la sua incursione nel metaverso con progetti NFT collaborativi (che da allora sono andati esauriti), creando oggetti da collezione esclusivi con altri artisti. I suoi NFT sono stati venduti collettivamente per oltre $ 22 milioni.

Il marchio ha affermato la comunità NFT investendo in NFT come azienda e ha acquistato un ampio appezzamento di terreno nel metaverso per ospitare feste ed eventi virtuali.

È una delle prime aziende non solo a rilasciare NFT, ma a investire effettivamente nell'ecosistema del metaverso stesso.

Anche Vans è coinvolto. L'azienda ha costruito uno skate park online che ha già visto più di 48 milioni di visitatori. Questo tipo di coinvolgimento non ha eguali: gli eventi di persona semplicemente non possono contenere la stessa capacità delle persone. I clienti possono anche fare acquisti nel negozio virtuale di Vans per guadagnare punti e personalizzare un avatar.

Ma mentre alcuni marchi sono venduti nel metaverso, altri sono più riluttanti a farsi coinvolgere. Con l'allentamento delle restrizioni dovute alla pandemia, molti consumatori sono stati ansiosi di connettersi di persona, distogliendo il loro interesse dai luoghi di incontro virtuali.

Inoltre, l'ascesa dell'IA generativa come strumento è diventata un nuovo brillante strumento che ha catturato l'interesse sia dei consumatori che dei marchi.

Questi sono solo un paio di motivi per cui il metaverso è decollato con alcuni marchi ma non con altri.

Pubblicità e marketing alla generazione Z

Un obiettivo chiave per i marchi per entrare nel metaverso è raggiungere la prossima generazione di consumatori: la Gen Z.

La Gen Z nativa digitale ha dimostrato di essere difficile da commercializzare; Possiedono una comprensione intuitiva della tecnologia senza precedenti nelle generazioni precedenti.

Secondo alcuni rapporti, la Gen Z considera le vite digitali importanti quanto quelle fisiche; per alcuni, c'è poca o nessuna differenziazione. Il mondo virtuale e i social media non sono vite separate ma ulteriori estensioni della loro realtà fisica più presente.

Rende anche le amicizie in tutto il mondo più una realtà presente e significa esposizione a marchi che normalmente potrebbero non scoprire.

Ciò vanta un duplice impatto sul potenziale di marketing e vendita dei marchi: l'esposizione è illimitata da vincoli fisici e i beni fisici e digitali diventano attori di pari valore.

Secondo l'esempio di Nike, una scarpa virtuale non ha un valore inferiore perché esiste nella sfera digitale: detiene la capacità di competere.

Se il target di riferimento di un brand sta passando al digitale, non sorprende che i brand debbano perseguire l'innovazione digitale per competere.

Poiché il metaverso svolge un ruolo sempre più importante come canale di marketing e commerciale, diventerà necessaria la pubblicità nel metaverso.

Emergeranno nuove forme di pubblicità.

I cartelloni virtuali 3D saranno i nuovi annunci display e gli avatar sponsorizzati saranno i nuovi influencer nel metaverso.

Metaverso B2B: conferenze virtuali e luoghi di lavoro

Il metaverso è tanto importante nello spazio business-to-business (B2B) quanto per i marchi business-to-consumer (B2C).

La pandemia ha catapultato la società in una nuova era di innovazione digitale e ha creato un notevole bisogno di tecnologie avanzate che ci permettessero di continuare i nostri sforzi aziendali quotidiani da casa.

Le aziende che dipendevano da conferenze e fiere hanno dovuto cambiare direzione, e in fretta.

Il metaverso offre alle aziende opportunità significative di incontrarsi attraverso la realtà virtuale, risparmiando alle aziende e ai partecipanti denaro per viaggi, alloggio e altri costi associati.

Numerose start-up, come Flox e Virtway Events, stanno cercando di cogliere le opportunità offrendo piattaforme alle imprese per creare conferenze ed eventi virtuali immersivi.

Conclusione

Il metaverso è ancora nella sua fase iniziale. Mentre la sua infrastruttura è ancora in fase di installazione, alcune aziende e marchi stanno cogliendo al volo l'opportunità di far parte di questo nuovo mondo.

Vale la pena notare, tuttavia, che mentre alcuni marchi si stanno tuffando nel metaverso con i piedi per primi, altri sembrano fare un passo indietro rispetto alle loro iniziative metaverse.

All'inizio del 2023, sia Disney che Microsoft hanno annunciato che avrebbero chiuso le rispettive unità del metaverso. Anche Meta sembra ridurre leggermente i suoi sforzi, avendo licenziato alcuni dei suoi dipendenti della divisione metaverse nei recenti licenziamenti aziendali.

Ma questo non significa che il metaverso stia andando via, tutt'altro.

Proprio come Internet negli anni '90, il metaverso ha un grande potenziale per plasmare le aziende e la vita delle persone. Le tecnologie, gli usi e i modelli di business nel metaverso sono in rapida evoluzione.

Poiché la proliferazione di siti Web ha evidenziato il Web 1.0 e l'adozione dei social media ha rappresentato il Web 2.0, il metaverso potrebbe essere la firma per il Web 3.0.

Nessuno sa come si evolverà il metaverso in futuro. Ma una cosa è certa: non è più fantascienza. È già qui.

Altre risorse:

Foto di presentazione: Yuganov Konstantin/Shutterstock

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?