Gli esperti della Link Building

Su Seowebsite ricevi sempre i migliori link al miglior prezzo

Media a pagamento, di proprietà e guadagnati: qual è la differenza?

Media a pagamento, di proprietà e guadagnati: qual è la differenza?

Internet è come l'universo: ci sono così tante cose che sfrecciano in giro tutto il tempo e praticamente in ogni luogo che può essere difficile sapere esattamente cosa sia cosa.

Proprio come l'universo, categorizziamo i fenomeni per capirli meglio. I media possono apparire in vari tipi, forme e canali.

Ma ci sono tre categorie fondamentali da comprendere per i professionisti del marketing. Sono:

  • Supporti a pagamento.
  • Supporti di proprietà.
  • Media guadagnati.

Il compito che ci aspetta è capire cosa significa ogni tipo di media e, cosa più importante, come impiegarli separatamente e insieme.

Cosa sono i media a pagamento?

La chiave per maneggiare abilmente qualsiasi cosa è definirla e comprenderla. A tal fine: cosa sono i media a pagamento?

Come sembra, i media a pagamento sono qualsiasi contenuto che paghi per essere inserito su una piattaforma pubblicitaria.

I media a pagamento includono annunci PPC su Google, annunci su Facebook e annunci display che ti seguono su siti Web che vendono spazi pubblicitari.

Potresti anche tornare ai media fisici a pagamento e identificare giornali, riviste e cartelloni pubblicitari come piattaforme che vendono spazi pubblicitari.

I media a pagamento sono uno dei modi principali in cui le aziende fanno pubblicità oggi.

Gli annunci pubblicati su Google, Facebook, Instagram, Twitter e altri luoghi generano miliardi di entrate per tali piattaforme ogni anno.

Il tuo ROI per i media a pagamento che posizioni dipenderà da molto, dalla copia che scrivi alle immagini che usi, ma stai tranquillo; puoi guadagnare traffico e conversioni dai tuoi sforzi sui media a pagamento se ti avvicini a loro in tutti i modi giusti.

Immagine creata dall'autore, febbraio 2023

Cosa sono i media di proprietà?

Al contrario, i media di proprietà sono tutti i contenuti che possiedi interamente e puoi pubblicare tu stesso senza costi o sforzi aggiuntivi.

I media di proprietà possono avere qualsiasi scopo tu gli dia. Come per i media a pagamento, i tuoi obiettivi per i tuoi media di proprietà potrebbero essere qualsiasi cosa, dal traffico e dai clic alle conversioni.

Il punto è che i media di proprietà sono gratuiti per te e puoi diffondere qualsiasi informazione desideri sulle tue piattaforme di proprietà.

Esempi di supporti di proprietà

I tipi più comuni di media di proprietà includono i siti Web di tua proprietà, i post organici che pubblichi sui tuoi canali di social media e le campagne di email marketing che esegui.

Queste piattaforme sono media di proprietà perché hai il controllo completo su di esse e puoi pubblicare tutto ciò che desideri senza dover pagare qualcun altro o affidarti a terzi per crearlo e distribuirlo.

Cosa sono i media guadagnati?

I media guadagnati sono probabilmente l'unico tipo di contenuto in questo elenco che alcuni lettori non hanno sentito dichiarare come tali, ma scommetto che hai già visto i media guadagnati.

I media guadagnati consistono in tutti i contenuti su di te o sul tuo marchio su Internet che non provengono da te. Non è niente che tu tocchi.

I media guadagnati comprendono tutte le menzioni, i collegamenti e altre discussioni in cui le persone su altri siti Web o piattaforme di social media parlano di te.

Come si genera quel tipo di passaparola positivo? Tutto deriva dal lavoro che fai sulla fine delle cose dei media a pagamento e di proprietà.

Non guadagnerai l'attenzione gratuita di nessuno se nessuno sa chi sei, e per questo, devi impegnarti all'inizio.

Se stai generando un valore serio attraverso i contenuti del tuo sito Web, i post sui social media e la pubblicità sui media a pagamento, ti stai posizionando bene per guadagnare quei media gratuiti.

Esempi di media guadagnati

Poiché i media guadagnati sono attenzione gratuita e non c'è niente che puoi fare direttamente per acquisire quel riflettore, capire come sono effettivamente i media guadagnati può essere ancora un po 'complicato.

Tienilo a mente mentre esamini questa raccolta di esempi di guadagnati media che i migliori marchi ricevono completamente sulla base di ciò che offrono al pubblico:

  • Menzioni sui social media.
  • Copertura in qualsiasi forma di mezzi di informazione, comprese interviste e articoli.
  • Recensioni di prodotti o servizi da parte di influencer, post di riepilogo o siti Web di recensioni.
  • Backlink da altri siti web.
  • Proprietà immobiliari nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Tutte queste cose, anche il posizionamento nei motori di ricerca, sono tecnicamente guadagnate.

Anche se hai intrapreso un'azione diretta per rendere più probabili questi risultati, non sei uscito e hai pagato per posizionarti nella prima posizione su Google.

Ciò è accaduto perché hai sfruttato i tuoi media di proprietà sul tuo sito web, ma il risultato che hai prodotto da quello sforzo è sicuramente media guadagnati e nient'altro.

Ora stai ricevendo attenzione "gratuita" su una SERP di Google visibile a tutti.

Come integrare media pagati, posseduti e guadagnati

Come puoi immaginare, a questo punto vale la pena combinare tutte queste forme di media insieme nella tua strategia di marketing digitale complessiva.

I media a pagamento, di proprietà e guadagnati dovrebbero essere tutti parte della crescita digitale della tua azienda.

L'ostacolo che ora devi superare è: come li combini tutti in modo appropriato?

La semplice risposta (semplice in teoria, non necessariamente in pratica) è che dovresti coordinare i tuoi sforzi digitali su tutti i tuoi canali multimediali.

La coerenza vincerà la giornata qui.

Probabilmente hai già sentito questa idea in relazione al branding: quando sviluppi un marchio aziendale, dovresti mantenerlo lo stesso ovunque tu sia, dalle tue piattaforme social al tuo sito Web, dai cartelloni pubblicitari agli spot televisivi.

Lo stesso concetto si applica ai tuoi contenuti.

Se pubblichi un'incredibile infografica sul tuo sito web (proprietà media), pubblicala contemporaneamente su tutti i tuoi canali di social media (proprietà media).

Se il traffico del sito Web è ciò che cerchi, puoi acquistare uno spazio pubblicitario digitale sulla Rete Display di Google o Facebook (media a pagamento) per attirare il pubblico sul tuo sito per vedere l'infografica completa.

Idealmente, se il contenuto è abbastanza nuovo e utile, inizierà a guadagnare backlink (earned media) e forse anche l'inclusione in alcuni post di riepilogo (earned media) sulle migliori infografiche del tuo settore in un certo periodo.

Ancora una volta, niente di tutto questo vuol dire che combinare tutte e tre le forme di media sia facile. Sicuramente ci vuole lavoro, tenacia e molta pazienza per farlo bene.

Ma l'integrazione di media a pagamento, di proprietà e guadagnati è assolutamente la soluzione migliore per far conoscere i tuoi contenuti e il tuo marchio aziendale nello spazio digitale in un modo che le persone noteranno.

Immagine creata dall'autore, febbraio 2023

Qual è il migliore: media a pagamento, di proprietà o guadagnati?

Infine, voglio rispondere a una domanda rimanente che alcuni di voi potrebbero avere a questo punto: tra i media a pagamento, di proprietà e guadagnati, qual è il migliore per guadagnare l'attenzione digitale?

Per quanto frustrante possa essere, la risposta è che dipende!

Nessun tipo di media digitale sarà il migliore per la tua azienda su tutta la linea, ed ecco perché: ognuno ha i suoi pro e contro.

Prendi i media a pagamento, per esempio. Puoi inventare un annuncio killer per Google o Instagram e dire che è così che attirerai tutta la tua attenzione, ma ricorda che devi pagare per questo e includere le tue spese nei tuoi guadagni.

Certo, ottieni un posizionamento garantito sulla piattaforma, ma al costo di denaro reale e ancora nessuna promessa di ricompensa.

Con i media di proprietà, hai una sorta di pro e contro opposti. Sei il proprietario delle piattaforme multimediali. È il tuo sito Web e i tuoi canali di social media.

Non devi pagare per pubblicare contenuti lì e controlli tutto su ciò che pubblichi.

Ma ricorda che se possiedi questi media, possiedi anche lo sforzo di diffonderli al tuo pubblico digitale. Non ottieni piattaforme pubblicitarie Google o Meta per posizionare le tue cose. Riguarda il traffico organico che puoi accumulare da solo.

Poi ci sono i media guadagnati, sui quali non hai alcun controllo.

Il fatto è che quasi tutti coloro che mantengono una presenza online lo fanno per guadagnarsi da vivere, promuovere una causa o attirare l'attenzione in qualche modo.

Tutti vogliono i media guadagnati e possono essere facilmente combinati con qualsiasi altra cosa tu stia facendo per formare un approccio di marketing digitale forte e sano.

Quale forma di media è la migliore? Sta a te decidere.

Sai cosa puoi gestire, dai costi effettivi dei media a pagamento agli sforzi organici che dovresti fare per i media di proprietà. I media guadagnati possono derivare da uno di questi.

Il miglior tipo di media per la tua attività è quello che puoi gestire con vera finezza.

Altre risorse:

Immagine di presentazione: Siri Siripan/Shutterstock

Come ho costruito il mio primo sito web: il blog
Il nuovo gesto di ricerca basato sull'intelligenza artificiale per Android
TikTok guadagna terreno come motore di ricerca tra la generazione Z [STUDY]
10 problemi SEO che non sapevi di avere: come risolverli
I brevi video stanno ridefinendo il marketing
10 best practice per la ricerca a pagamento e la pianificazione PPC
Query Deserves Ads
Google apparently ranks Reddit posts within minutes
Che cos'è il Fluid Design e come viene utilizzato sui siti Web?
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?