Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

Perché Google può classificare i contenuti generati dall’intelligenza artificiale rispetto alle notizie originali

Perché Google può classificare i contenuti generati dall'intelligenza artificiale rispetto alle notizie originali

Un recente rapporto di 404media.co afferma che “Google News sta potenziando i siti che truffano altri mezzi di comunicazione utilizzando l’intelligenza artificiale per sfornare rapidamente contenuti”.

Sebbene Danny Sullivan, SearchLiaison di Google, abbia offerto una risposta ufficiale all'affermazione, non offre una spiegazione completa sul motivo per cui alcuni domini superano altri nelle notizie.

Questo articolo esplorerà alcuni di questi motivi, insieme a suggerimenti SEO specifici per editori, giornalisti e reporter che desiderano posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca.

Google sta potenziando i contenuti generati dall'intelligenza artificiale?

No, secondo Google SearchLiaison su X, Google non sta facendo nulla per inserire manualmente determinati contenuti in cima ai risultati di ricerca.

Piuttosto, l’algoritmo di Google utilizza specifici fattori di ranking per determinare quali contenuti dovrebbero apparire per primi nei risultati di ricerca.

5 motivi per cui un articolo di notizie si posiziona bene nelle ricerche e nelle scoperte di Google

Utilizzando alcuni esempi citati nel rapporto 404 Media, ecco alcune spiegazioni sul motivo per cui i contenuti generati dall'intelligenza artificiale, i contenuti duplicati, i contenuti distribuiti, gli aggregatori di contenuti e i ladri di contenuti superano le fonti di notizie originali.

1. Attualità

Una delle prime spiegazioni offerte da Google SearchLiaison per il fatto che i contenuti generati dall'intelligenza artificiale superano quelli di altri editori è l'attualità dei contenuti delle notizie quando ordinati per data.

Screenshot da X, gennaio 2024

Ecco due siti che si classificano come le notizie più importanti per ESPN Spectrum.

Screenshot da Watcher.guru & Examiner, gennaio 2024

Entrambi i siti superano CNET, Kiplinger e The Verge, probabilmente a causa della loro attualità.

Screenshot da Google, gennaio 2024

Lo scanner dei contenuti di Originality.ai era sicuro al 100% che i contenuti di un sito fossero generati dall'intelligenza artificiale, mentre era sicuro solo al 52% di quelli dell'altro. Quest'ultimo sito ha offerto una dichiarazione di non responsabilità sull'utilizzo dell'intelligenza artificiale nella creazione di contenuti.

Screenshot da Originality.ai, gennaio 2024

Come si confrontano gli altri motori di ricerca? Ecco uno sguardo ai principali risultati di ricerca di Bing.

Screenshot di Bing, gennaio 2024Watcher.guru appare più in basso nella pagina nei risultati di ricerca di Bing, ma non nelle notizie.

Screenshot da ChatGPT, gennaio 2024

Il dominio appare anche come una delle fonti in una risposta ChatGPT sull'argomento.

Screenshot da ChatGPT, gennaio 2024

Mentre Originality.ai era sicuro solo al 62% di una, era sicuro al 100% che le altre tre fonti fossero generate dall'intelligenza artificiale.

2. Età del dominio e backlink

Ora facciamo un passo indietro dal contenuto e analizziamo alcune metriche sui domini nell'esempio sopra.

Secondo Semrush, Watcher.guru ha maggiore autorità e visibilità nella Ricerca Google. Ma il dominio ha solo nove anni.

Screenshot da Semrush, gennaio 2024

In confronto, Examiner.com ha più domini di riferimento e backlink insieme a 19 anni di storia del dominio.

Screenshot da Semrush, gennaio 2024

Naturalmente, la forza del dominio non ha aiutato Examiner.com nel traffico organico e nelle parole chiave nel corso degli anni. Aiuta solo occasionalmente il sito nei risultati delle notizie di Google.

3. Rilevanza

Quando i risultati della ricerca non sono ordinati per data, la pertinenza diventa un fattore chiave nei risultati della ricerca.

Sebbene non sia correlato ai contenuti generati dall'intelligenza artificiale, il sostenitore della ricerca di Google John Mueller una volta notò che i contenuti distribuiti potrebbero superare le fonti di notizie originali a causa del contenuto del sito Web che li circonda.

In effetti, i siti web che ripubblicano i tuoi articoli di notizie potrebbero superarti perché hanno un contesto nell'intestazione, nella barra laterale, negli articoli circostanti o nel piè di pagina che è più pertinente alla query di ricerca dell'utente rispetto a quella del tuo sito.

Ecco un altro esempio. Quando ho cercato streaming NFL live, le seguenti notizie sono apparse dopo il sito Web ufficiale NFL.com e i video di YouTube relativi alla query.

Screenshot da Google, gennaio 2024

L'articolo di Yahoo Entertainment è tratto dalla rivista Rolling Stone.

Screenshot da Yahoo, gennaio 2024

Nella stessa pagina dell'articolo di Yahoo c'è un menu di navigazione con una sezione Sport, un video clip a riproduzione automatica di una recente partita della NFL e altre notizie sulla NFL correlate dopo l'articolo.

Screenshot da Yahoo, gennaio 2024

Ora confrontiamo la pagina di Yahoo con l'articolo di Rolling Stone con l'articolo vero e proprio sul sito web di Rolling Stone.

  • Il menu principale non ha una sezione sportiva al suo interno.
  • Le ultime notizie nella barra laterale riguardano la politica e l'intrattenimento.
  • L'articolo è seguito da ulteriori suggerimenti di notizie su moda, musica, istruzione e viaggi.

Screenshot da Rolling Stone, gennaio 2024

Ciò rende la versione Yahoo dell'articolo di Rolling Stone più pertinente per gli utenti che cercano frasi di parole chiave con NFL.

Per quanto riguarda l'età del dominio, Rolling Stone (creato il 21 settembre 1994) è tre mesi più vecchio di Yahoo.

Cosa ha Yahoo: 7 miliardi di backlink da 2,3 milioni di domini di riferimento, rispetto a Rolling Stone con 60 milioni di backlink da 352.000 domini di riferimento.

Screenshot da Semrush, gennaio 2024

4. Accesso del crawler

Screenshot da X, gennaio 2024

Un modo rapido per verificare se Google ha accesso ai contenuti di un dominio specifico è la ricerca per parole chiave site:domain.com.

Screenshot da Google, gennaio 2024

Far sì che Google indicizzi i contenuti del sito web è solo metà della battaglia.

Screenshot da Google, gennaio 2024

Fare in modo che Google posizioni una pagina specifica del tuo sito web in cima ai risultati di ricerca per una query di parole chiave specifica è la vera sfida.

Screenshot da Google, gennaio 2024

5. API degli argomenti

L'API Topics fa parte dell'iniziativa Privacy Sandbox di Google per migliorare la privacy degli utenti.

“In passato, cookie di terze parti e altri meccanismi venivano utilizzati per tracciare il comportamento di navigazione degli utenti sui siti e dedurre argomenti di interesse. Questi meccanismi sono in fase di eliminazione.

Con l'API Topics, il browser osserva e registra gli argomenti che sembrano interessare all'utente, in base alla sua attività di navigazione. Queste informazioni vengono registrate sul dispositivo dell'utente. L'API Topics può quindi fornire ai chiamanti API (come le piattaforme di tecnologia pubblicitaria) l'accesso agli argomenti di interesse di un utente, ma senza rivelare informazioni aggiuntive sull'attività di navigazione dell'utente."

Anche se Google ha progettato questa funzionalità per il targeting degli annunci dopo la svalutazione dei cookie di terze parti, c'è da chiedersi se la classificazione di un sito web influenzi anche il suo posizionamento su siti web simili in Google News.

Quello che segue è un confronto tra 404media.co e i siti classificati in Google News per l'argomento in questione.

Screenshot di Google Chrome, gennaio 2024

Non è un fattore di ranking: l'autore

Un tema ricorrente nelle ricerche del passato è il modo in cui Google tratterebbe i contenuti generati dall’intelligenza artificiale.

Nell'aprile 2022, Mueller ha affermato che i contenuti generati automaticamente, inclusi i contenuti creati con strumenti di intelligenza artificiale generativa, sono contrari alle linee guida di Ricerca Google.

"Il mio sospetto è che forse la qualità dei contenuti sia leggermente migliore rispetto agli strumenti della vecchia scuola, ma per noi si tratta ancora di contenuti generati automaticamente e questo significa che per noi è ancora contro le Linee guida per i webmaster. Quindi lo considereremmo spam”.

Avanti veloce fino a febbraio 2023, quando Google ha pubblicato le linee guida sui contenuti generati dall'intelligenza artificiale. Nello specifico, Google ha dichiarato che premierà i contenuti di alta qualità, indipendentemente da come siano stati prodotti. Le informazioni sui contenuti generati dall’intelligenza artificiale sono “utili” quando “ragionevolmente previste”.

"Le informative sull'intelligenza artificiale o sull'automazione sono utili per i contenuti in cui qualcuno potrebbe pensare 'Come è stato creato?'. Considera l'idea di aggiungerli quando sarà ragionevolmente previsto.

Un concetto simile è stato condiviso nel giugno 2023 sull’informativa sui contenuti generati dall’intelligenza artificiale e sull’EEAT.

"Dal punto di vista di Google, non è necessario etichettare esplicitamente i contenuti generati dall'intelligenza artificiale come contenuti generati dall'intelligenza artificiale, poiché valutiamo la natura del contenuto."

Per ribadire ulteriormente il punto, Google SearchLiason ha affermato in un post su X che le firme degli autori sono per gli utenti, non un fattore di ranking per Ricerca Google.

“So che questa sarà una 'risposta semplice, quasi bizzarra', ma questa parte dell'articolo è sbagliata e non cita ciò che diciamo. Google in qualche modo non 'verifica le nostre credenziali'."

4 suggerimenti SEO per superare la concorrenza in Google News

Non importa se il sito web che ti supera nei risultati di ricerca è una content farm generata dall'intelligenza artificiale o un'agenzia di stampa affermata. Qualsiasi sito che ti supera è la tua concorrenza nella ricerca.

Non è garantito che questi suggerimenti funzionino, ma potrebbero sicuramente aiutare.

1. Verifica la presenza di problemi tecnici che influiscono sul modo in cui i motori di ricerca indicizzano i tuoi contenuti.

Google offre suggerimenti, strumenti e consigli per aiutare i proprietari di siti web a risolvere i problemi tecnici SEO che possono impedire ai crawler di ricerca di accedere e indicizzare i contenuti del sito web.

2. Collega i tuoi contenuti ai tuoi articoli con il contesto.

Uno dei principali fattori di ranking che aiutano Google a ordinare i risultati nella ricerca sono i link.

Google suggerisce specificamente ai proprietari di siti Web di fare riferimenti incrociati ai propri contenuti con collegamenti interni.

I collegamenti interni dovrebbero utilizzare testo di ancoraggio ottimizzato per parole chiave come il brie più antico del mondo per fornire sia ai lettori che ai motori di ricerca il contesto sul collegamento.

Screenshot da Google, gennaio 2024

Nel paragrafo seguente del rapporto di 404 Media, c'è la possibilità di aggiungere un collegamento interno a uno degli articoli di 404 Media su CivitAI con la parola chiave ancora CivitAI.

Screenshot da 404media.co, gennaio 2024

Invece, ci sono due collegamenti in uscita: uno a Google News e un altro a un editore che li supera nei risultati di ricerca.

Screenshot da Google News, gennaio 2024

Ciò porta ad un altro importante suggerimento SEO sui collegamenti.

3. Evitare collegamenti con i concorrenti.

Come regola generale, non collegare a siti Web che non desideri posizionare bene o meglio del tuo sito Web nei risultati di ricerca.

Proprio come i collegamenti interni ai tuoi articoli possono ottimizzare i tuoi contenuti per la ricerca, i collegamenti esterni agli articoli di un concorrente possono ottimizzare i contenuti del concorrente per la ricerca.

Se ritieni che un sito abbia rubato contenuti o non abbia adeguatamente accreditato qualcuno per i contenuti "presi in prestito", non aiutarlo con un collegamento.

Tutto ciò che fa è inviare i tuoi visitatori E i crawler dei motori di ricerca ai concorrenti, “aumentando” ulteriormente la loro visibilità e portata.

Nel paragrafo seguente del rapporto sono presenti collegamenti ad articoli originali su Heavy e Distractify, nonché a un sito che presumibilmente ha "rubato" contenuti per ottenere entrate pubblicitarie.

Screenshot da Google News, gennaio 2024

Ciò offre sia ai creatori di contenuti originali che alla concorrenza un prezioso “link juice”.

Successivamente, devi concentrarti sulla creazione di collegamenti in entrata da altri siti Web ai tuoi contenuti. Come?

4. Rivolgiti a chiunque utilizzi la tua ricerca originale per un collegamento.

Se sei stato davvero la prima persona a scoprire un problema o a condividere una storia, te ne meriti il ​​merito.

Il modo migliore per ottenere credito per il tuo lavoro è contattare l'autore del contenuto che ha utilizzato la tua ricerca. Fai loro sapere che apprezzeresti un collegamento al tuo articolo come credito per l'utilizzo delle informazioni.

Se l'autore non risponde, puoi contattare la redazione del sito o il modulo di contatto generale per richieste di revisione.

Se questi sforzi non si traducono in una risposta, puoi dare loro una spinta pubblica su X o sulla piattaforma social che utilizzano di più.

Mentre alcuni siti ti daranno credito con un collegamento che offre il massimo valore SEO possibile, altri non seguiranno il tuo collegamento.

Screenshot da Engadget, gennaio 2024

Il nofollow di fatto toglie parte del suo “potere di potenziamento” per la ricerca, anche se potrebbe comunque portare a un aumento del traffico dei referral, di nuovi abbonati e di nuovi fan sui social media.

Nelle situazioni in cui i tuoi contenuti sono stati rubati alla lettera e il proprietario del sito si rifiuta di accreditare o rimuovere i tuoi contenuti, esiste la possibilità di inviare una richiesta di rimozione DMCA.

Come accennato in precedenza, l’ultima cosa che vuoi fare è collegarti a siti che ti superano senza credito: i tuoi collegamenti aiutano solo a “aumentare” il posizionamento di altri siti più in alto nei risultati di ricerca.

Gli screenshot sono la soluzione migliore per condividere menzioni non accreditate del tuo lavoro su altri siti.

Lo stesso vale anche per i social. Quando condividi il collegamento di un altro sito Web o tagghi il nome utente di un ladro di contenuti, aumenti il ​​traffico di riferimento e il coinvolgimento su quella piattaforma social.

Il coinvolgimento, positivo o negativo, aumenterà la visibilità dell'utente. Considera se vuoi davvero farlo.

Conclusione

Mentre Google continua ad aggiornare il suo algoritmo e ad aggiungere nuove funzionalità di intelligenza artificiale generativa alla ricerca, è importante che i proprietari di siti web monitorino la visibilità del proprio sito nei risultati di ricerca e continuino a ottimizzare i contenuti del proprio sito web per la ricerca, i social media e ulteriori fonti di traffico.

Immagine in primo piano: Funstock/Shutterstock

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?