Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

Perché Google rimarrà il motore di ricerca predefinito di Samsung

Perché Google rimarrà il motore di ricerca predefinito di Samsung

Ieri sono emersi rapporti secondo cui Samsung sta valutando la possibilità di sostituire Google con Bing come provider di ricerca predefinito sui suoi dispositivi.

Tuttavia, tali preoccupazioni possono essere ingiustificate.

Samsung non può eliminare Google come motore di ricerca predefinito preferito, almeno non negli Stati Uniti, a causa del Mobile Application Distribution Agreement (MADA) di Google.

MADA di Google richiede a tutti i produttori di apparecchiature originali (OEM) Android di preinstallare Ricerca Google e di utilizzarla come impostazione predefinita.

I produttori di smartphone che si rifiutano di firmare il MADA, come Huawei, non possono utilizzare il Google Play Store e la piattaforma Android.

Andreas Proschofsky, redattore di Der Standard, si è rivolto a Twitter per chiarire la situazione.

Perché Samsung non può abbandonare Google

Proschofsky sottolinea che la maggior parte dei paesi richiede Ricerca Google come motore di ricerca predefinito, come da MADA.

Il thread di Proschofsky continua:

"Gli OEM Android devono firmare una cosa chiamata "Mobile Application Distribution Agreement" (MADA) se vogliono ottenere una licenza per utilizzare il Play Store e altre app di Google. Ciò include una serie di regole che includono, nella maggior parte dei paesi, l'impostazione della Ricerca Google come predefinita.

Se non lo fai, semplicemente non otterrai il Play Store e altre app Google. Potrebbe piacerti o no. O addirittura trovare questo altamente problematico. Ma quelle sono regole permanenti di Google in cambio della concessione gratuita di Android e dei suoi servizi.

Quindi, se Samsung passasse a Bing, ciò significherebbe: niente Play Store, niente Gmail, niente Maps, no lo chiami. Quindi fondamentalmente seguendo la rotta Huawei. Dubito che Samsung voglia farlo.

Ora a proposito del riferimento alla "maggior parte" dei paesi: in Europa e in India le cose sono leggermente diverse poiché le autorità di regolamentazione hanno eliminato il requisito di ricerca predefinito. Ma ciò significa anche che il "passaggio" di Samsung a Bing non equivarrebbe a molto.

In tutti questi paesi agli utenti viene già presentata una schermata di scelta del motore di ricerca obbligatoria durante l'installazione dei dispositivi Android. Quindi semplicemente non c'è più un valore predefinito a cui passare.

Allora da dove viene quella voce? Potrebbe trattarsi di un semplice malinteso. Potrebbe essere Samsung che cerca di fare leak PR per ottenere un migliore accordo di compartecipazione alle entrate da parte di Google. E ci sono sicuramente ALTRE aree in cui Samsung potrebbe fare pressione su Google. Senza dubbio.

Ma tutto ciò è solo speculazione, nient'altro. Ciò che non è speculazione sono i termini di licenza per gli OEM Android. Quindi non trattenere il respiro perché Bing sarà presto la ricerca predefinita sui dispositivi Samsung.

Cos'altro c'è nell'accordo MADA di Google?

L'accordo MADA di Google (link PDF) stabilisce condizioni e requisiti rigorosi che gli OEM Android devono rispettare, incluse le seguenti disposizioni chiave:

  • I dispositivi possono essere distribuiti solo se tutte le applicazioni Google sono preinstallate (sezione 2.1 MADA).
  • Il produttore del telefono deve precaricare su ciascun dispositivo tutte le applicazioni Google approvate nel territorio applicabile (sezione 3.4(1) MADA).
  • Il produttore del telefono deve posizionare l'icona Ricerca di Google e l'icona del client Android Market (Google Play) almeno sul pannello immediatamente adiacente alla schermata iniziale predefinita. Tutte le altre applicazioni Google devono essere posizionate a non più di un livello al di sotto della parte superiore del telefono (Sezione 3.4(2)-(3) MADA).
  • Il produttore del telefono deve impostare Ricerca Google come provider di ricerca predefinito per tutti i punti di accesso alla ricerca Web (Sezione 3.4(4) MADA).
  • Il servizio Network Location Provider di Google deve essere precaricato sul dispositivo e impostato come predefinito (Sezione 3.8(c) MADA).

In sintesi

Le attuali regole per i produttori di dispositivi Android rendono improbabile che Samsung abbandoni Google come provider di ricerca predefinito negli Stati Uniti.

Google MADA garantisce che la Ricerca Google rimanga il motore di ricerca principale per la maggior parte dei dispositivi Android.

Un passaggio potrebbe avvenire in luoghi come l'Europa e l'India, dove le regole sono diverse. Tuttavia, ciò non dovrebbe avere un impatto così significativo sulla quota di mercato di Google.

Immagine di presentazione: Ka Iki/Shutterstock

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?