Creazione Siti Web Professionali da €499

 

Sicurezza e protezione servizio hosting

 
Posted by on Agosto 28, 2018 in |
protezione servizio hosting dedicato
Il principio di sicurezza e protezione servizio hosting è un fattore che il proprietario di un negozio online o di un comune sito internet, non può sottovalutare. Il motivo, o meglio, i diversi motivi per cui un dominio necessita di molta attenzione nella ricerca di un buon presidio di assicurazione per un servizio di ospitalità dedicata (Hosting) verranno descritti di seguito.

L’autorità, la popolarità e l’interesse che suscita il vostro sito web, sotto un punto di vista economico è direttamente proporzionale alla probabilità di attacchi hacker e malware.

Un primo dettaglio a cui un cliente o proprietario di un sito deve destare molta attenzione, spesso dato per scontato, è quello di riservare e mantenere segrete e nascoste le password di accesso al pannello di controllo del vostro website e del vostro hosting . Un esempio è quello in cui dovremmo evitare di salvare password per accedere a tali sistemi tramite il servizio Google Smart Lock. Se non vi è chiaro quello di cui stiamo parlando, lo capirete di seguito.

Sicurezza e Protezione: Non salvate mai la password!

Avete mai notato, che quando accedete ad una qualsiasi piattaforma, social network, area clienti o proprio sul pannello di controllo del vostro sito web, vi viene proposto di salvare la password? Ecco, Google fornisce questo servizio ed è proprio quello di cui stiamo parlando. Non è l’unico a fornire questo tipo di risorse, e esistono anche di simili, anche all'interno di sistemi operativi.

Se volete vivere sonni tranquilli, evitate di memorizzare password tramite queste tecniche, poiché gli esperti di hacking online tramite i cosiddetti keylogger possono praticare lo sniffing (intercettazione) delle vostre tastiere, quindi delle vostre password. O ancor peggio, possono accedere tramite malware direttamente nei vostri personal computer e scaricare dei file testuali presenti nei vostri PC; contenenti tutte le chiavi di accesso memorizzate.

Se cercate delle app o prodotti che vi forniscano garanzia come anti malware, website scanning e protezione DDoS, i servizi offerti da SiteLock possono fare al caso vostro, a meno che non vi vengano forniti già di base dal vostro provider, proprio come Speedhost.it.

Ora entriamo nel dettaglio della sicurezza di un hosting tramite i servizi e le risorse da NOI offerti.

Sicurezza e protezione servizio hosting : SSL e HTTPS

Per far sì che il vostro dominio acquisisca punteggio nel rank dei motori di ricerca, secondo le tecniche SEO, bisogna far attenzione ad avere delle accortezze particolari.

Curare la veste di presentazione del vostro sito web non è un errore, anzi. Avete presente l’indirizzo o URL del vostro sito? Nonché Uniform Resource Locator? Nelle maggiori delle ipotesi troviamo una sintassi particolare che anticipa l’URL, ossia “http://”. Tale, HyperText Transfer Protocol, è un protocollo di trasferimento ipertestuale. Questo protocollo farà acquistare notevoli punti a favore se fosse perfezionato.

Come si perfeziona? Aggiungendo il protocollo SSL (Secure Sockets Layer). Questo protocollo crittografico farà tramutare il vostro HTTP in HTTPS (HTTP Secure) permettendo alle informazioni di essere trasmesse in protezione, evidenziando l’origine e l’identità sicura del server che vi fornisce l’hosting.

Ciò comporta una connessione in sicurezza tra client e server, codificando i dati sensibili tramite le tecniche di crittografia. Questa chiave di sicurezza, renderà il vostro sito sicuro e garantito, quindi di conseguenza, gli utenti saranno stimolati dal navigare il vostro website, o ancor meglio saranno attratti.

Nel caso il vostro sito tratti dati sensibili, o vi occupate soprattutto di e-commerce, siti di banking, investimenti, online bet, o anche siti che coinvolgono dati circa carte di credito o sistemi di pagamento; ma anche per comuni siti o blog, Seowebsite vi consiglia vivamente l’adozione di un certificato per la sicurezza e protezione.

Non ne esiste solamente uno, bensì esistono diversi tipologie di certificati SSL.

Molti provider forniscono il protocollo SSL come surplus, e lo cedono ai clienti tramite il pagamento di una determinata quota. Alcuni invece come Speedhost curano la sicurezza e protezione di un hosting fornendo il protocollo SSL e HTTPS senza costi aggiuntivi al piano, quindi, di base.

Sicurezza e protezione di un hosting : Cloud e anti-malware

I servizi che andremo ad analizzare, sono di fondamentale importanza, al fine di rendere di valore un fornitore di hosting.

Esistono innumerevoli siti web nel mondo, che quotidianamente vengono presi di mira da hacker professionisti. I siti coinvolti, non sempre sono siti governativi o di elevata entità, anzi, proprio questi sono coloro che adottano i migliori sistemi preventivi. I più attaccati sono i siti web minori.

Un buon provider hosting lo si valuta dai sistemi di sicurezza che adotta al fine di proteggerci da malintenzionati.

SiteLock e Sucuri sono due aziende specializzate nella sicurezza dei siti web e forniscono sistemi anti-malware e web application firewall per prevenire attacchi DDoS e contrastare le minacce provenienti da script nascosti o decriptati, query ingannevoli ed altri sistemi di sicurezza non curati, porte di accesso non protette, restrizioni all'accesso assenti o redirect maligni verso phishing sites e malware.

Un eccellente servizio è quello di backup su Cloud.

Il cloud è identificabile come uno spazio esterno, dissociato, non avente a che fare con il nostro sito, su cui facciamo riferimento nel momento in cui vogliamo tenere una copia di tutti i nostri file.

In altre parole, è un backup, quindi un’asportazione, una copia di dati, al fine di tenerli al sicuro, su un altro “server”, su un altro spazio host di cui solo noi conosciamo le credenziali di accesso. Per cui, periodicamente il proprietario o gestore di un sito farà un backup del sito su un servizio di cloud.

Seowebsite può aiutarvi in questo, e vi fornirà la migliore soluzione secondo le vostre esigenze in termini di spazio e sicurezza web.

HTTPS e certificato SSL: la rivoluzione di Google

Ci teniamo ad informare i nostri utenti che Google dalla versione di aggiornamento numero 56 provvederà ad etichettare come “non sicuro” ogni sito web, il quale gestisce dati sensibili ed al contempo non dispone del certificato di sicurezza. Per chi si considera coinvolto in questo “buco nero” dovrà provvedere a regolarizzare il proprio certificato SSL, altrimenti verrete etichettati negativamente e penalizzati.

Le connessioni HTTP, evidenziano una non sicurezza nel tipo di connessione. Chrome invita quindi, a non immettere dati sensibili perché il sito potrebbe essere vittima di attacchi hacker e/o malware, mettendo a repentaglio anche i vostri dati.

Per le connessioni sicure, quindi HTTPS, verrà aggiunto un lucchetto verde con una targhetta “sicurezza e protezione seowebsite”, e cliccando su di esso verremo informati sulla tipologia di certificato, sulla sua provenienza, scadenza, identità crittografica, ed informa la sicurezza sulla deposizione e sulla crittografia dei dati sensibili depositati.

Tutto ciò per arrivare ad un punto fondamentale.

Volete evitare di perdere punti nel rank dei motori di ricerca?

Siete intenti nel non essere screditati da Google & co.?

Volete evitare che il vostro shop online o la vostra vetrina, affoghi nell’internet 2.0 e perda credibilità?

L’importante è tenersi al passo. Possiamo ritenere indispensabile abilitare un certificato di sicurezza per il vostro sito web che risulta una protezione sia per il proprietario del sito e sia per i propri clienti.