Gli esperti del Digital marketing

Potenzia il tuo business online con Monkey Digital SEO: sfrutta al massimo il potenziale del marketing strategico digitale.

WordPress ce l’ha fatta: i miglioramenti delle prestazioni decollano

WordPress ce l'ha fatta: i miglioramenti delle prestazioni decollano

Lo sviluppo di WordPress 6.2 ha introdotto miglioramenti al modo in cui lavora il team di sviluppo principale, con conseguente attenzione costante alle prestazioni in ogni fase dello sviluppo. Questi nuovi processi rilevano problemi nel momento in cui vengono introdotte modifiche, impedendo loro di arrivare alla versione finale.

I due miglioramenti responsabili di questo cambiamento sono:

  • Una nuova performance conduce
  • Benchmark automatico

Questi due miglioramenti hanno permesso al team di WordPress di rendere le prestazioni una parte dello sviluppo di ogni parte di WordPress, essenzialmente aggiungendole al suo DNA di sviluppo.

Lezioni apprese da WordPress 6.1

La versione precedente di WordPress, la versione 6.1, è stata caratterizzata da un calo generale delle prestazioni, ciò che WordPress chiama regressioni delle prestazioni.

Una regressione delle prestazioni è quando un miglioramento porta a una diminuzione delle prestazioni.

Ciò che hanno scoperto è che anche se hanno risolto la più grande causa singola di regressione delle prestazioni e introdotto molteplici miglioramenti delle prestazioni, le prestazioni complessive del sito sono state comunque ridotte da modifiche che hanno ridotto le prestazioni.

WordPress ha spiegato la lezione che hanno imparato dalla versione 6.1:

"Nonostante altri miglioramenti delle prestazioni siano stati introdotti in quelle versioni, le regressioni hanno finito per annullare i miglioramenti."

... Più regressioni ci sono, meno impatto hanno gli altri miglioramenti delle prestazioni in generale.

Responsabile delle prestazioni di sviluppo di WordPress

Il processo di sviluppo per WordPress 6.2 è stato completato con il coordinamento di un nuovo ruolo di performance lead.

Il Performance Lead non sta avviando le modifiche e i miglioramenti. Quello era il lavoro del team di sviluppo.

Il leader delle prestazioni si è semplicemente coordinato tra le squadre.

Ciascuno dei team è responsabile delle vittorie in termini di prestazioni sui propri progetti.

Il responsabile delle prestazioni ha spiegato come ha funzionato:

“Questo mi ha permesso di collaborare strettamente e supportare gli altri contributori e coordinare con loro i nostri approcci di misurazione delle prestazioni.

…le prestazioni migliori in questa versione sono il risultato dell'eccellente lavoro svolto da diversi contributori sull'identificazione dei punti deboli delle prestazioni.

L'introduzione del ruolo di Performance Lead ... ha semplicemente portato una migliore rappresentazione della performance insieme agli altri membri della squadra di rilascio.

Benchmark automatizzato di WordPress

WordPress ha notato che le regressioni delle prestazioni sono avvenute inosservate perché non tutte le modifiche potevano essere verificate manualmente per l'impatto sulla versione complessiva.

Per ovviare al problema di non essere in grado di testare manualmente ogni singola modifica al core, WordPress ha introdotto il benchmarking automatico delle prestazioni per tutte le modifiche.

Il benchmarking automatico delle prestazioni misura l'impatto di ogni modifica al fine di rilevare i colli di bottiglia nascosti delle prestazioni prima che entrino nelle versioni di rilascio finali.

WordPress descrive questa modifica del flusso di lavoro:

"Diversi contributori hanno collaborato all'introduzione di un flusso di lavoro CI per la misurazione delle prestazioni automatizzato nel core di WordPress...

Con questo flusso di lavoro CI, le metriche delle prestazioni principali di WordPress vengono ora registrate per ogni singolo commit e sono disponibili in questa dashboard.

Questo ci consente di individuare facilmente una potenziale regressione laddove in precedenza sarebbe passata inosservata».

L'aggiornamento di WordPress 6.1 ha introdotto regressioni delle prestazioni in Gutenberg, problemi che sarebbero stati rilevati in anticipo con i test automatizzati.

I test delle prestazioni automatizzati vengono eseguiti a ogni core commit in GitHub per misurare le prestazioni di WordPress su temi a blocchi e classici.

Il test raccoglie anche metriche di temporizzazione del server utilizzando l'ultima versione di PHP.

Maggiori informazioni sul monitoraggio automatico delle prestazioni qui: Monitoraggio automatico delle prestazioni nel core di WordPress.

I contributori di WordPress hanno lavorato insieme

I contributori di WordPress hanno lavorato per identificare le aree che necessitavano di miglioramenti con una rinnovata attenzione alle prestazioni.

La profilazione delle prestazioni lato server del core di WordPress è stata eseguita con gli strumenti open source Xdebug, XHProf e Blackfire (SaaS).

Il benchmarking del core di WordPress è stato meno semplice perché i gruppi di sviluppo hanno utilizzato strumenti diversi.

La standardizzazione degli strumenti utilizzati per le misurazioni delle prestazioni è attualmente in corso in modo che tutti i team misurino la stessa cosa con lo stesso set di strumenti.

Fatto: WordPress 6.2 funziona meglio

Il risultato del benchmarking automatizzato delle prestazioni e del coordinamento delle prestazioni tra i team di sviluppo è un sostanziale miglioramento delle metriche delle prestazioni.

WordPress condiviso:

“Sulla base di benchmark di laboratorio, WordPress 6.2 carica complessivamente il 14-18% più velocemente per i temi a blocchi e il 2-5% più velocemente per i temi classici (misurato tramite Largest Contentful Paint / LCP).

In particolare, le prestazioni lato server (misurate tramite Time to First Byte / TTFB) stanno registrando un notevole aumento del 17-23% per i temi a blocchi e del 3-5% per i temi classici, il che contribuisce direttamente al tempo di caricamento complessivo.

Il test delle prestazioni avviene non solo nella fase di core commit, ma il benchmarking ha luogo per tutti i candidati alla versione di WordPress.

WordPress descrive questo processo:

“A questo punto in particolare, è consigliabile utilizzare la versione ZIP di produzione del core di WordPress (ad esempio una particolare versione Beta o RC) invece di misurare nell'ambiente di sviluppo del core di WordPress.

Il comando "benchmark-web-vitals" menzionato nella sezione precedente è perfetto per questo caso d'uso, in quanto fornisce metriche delle prestazioni di alto livello che catturano le prestazioni lato server e lato client.

I dati risultanti possono quindi essere confrontati con le stesse metriche, ad esempio, della precedente versione stabile, per avere un'idea di come le prestazioni del core di WordPress siano cambiate (si spera siano migliorate!) nella nuova versione.

WordPress ha rivoluzionato le prestazioni

WordPress ha lavorato duramente negli ultimi anni per integrare i miglioramenti delle prestazioni nel flusso di lavoro di sviluppo.

All'inizio il team delle prestazioni stava apportando miglioramenti come la riduzione di JavaScript ridondante o non necessario che veniva caricato per ogni pagina e l'aggiunta di cose come il caricamento lento delle immagini.

Ma ora il team delle prestazioni sta integrando il benchmark delle prestazioni direttamente nella fase di sviluppo di ogni componente migliorato a livello di commit di GitHub e utilizzando il benchmark delle prestazioni automatizzato per scalare i miglioramenti.

In sostanza, WordPress ha aggiunto con successo le prestazioni nel DNA del suo processo di sviluppo.

Questo è uno dei cambiamenti più importanti per il modo in cui WordPress viene sviluppato e un segno che WordPress è sulla buona strada per mettersi al passo con altri sistemi di gestione dei contenuti.

Infine, WordPress potrebbe tornare nel gioco delle prestazioni.

Leggi l'annuncio completo di WordPress, che contiene dettagli sui loro progressi e collegamenti agli strumenti utilizzati per valutare le prestazioni.

I vantaggi della definizione delle priorità e della misurazione delle prestazioni in WordPress 6.2

Immagine in primo piano di Shutterstock/Asier Romero

Le Critiche Crescenti Contro Google
Scoprire lo Sviluppo Web: La Programmazione come Arte
Scopri i Top Podcast SEO del 2024 e Mantieniti Aggiornato
Il ruolo delle finestre di dialogo nella progettazione di un'interfaccia utente web
Guida all'Integrazione di ChatGPT sul Tuo Sito Web
Utilizzo efficace di ChatGPT per la ricerca di parole chiave
Automatizzare le Campagne PPC con l'Intelligenza Artificiale Generativa
Aggiungere Coinvolgimento al tuo Sito con uno Sfondo Video CSS
Importanza delle Pagine di Destinazione per la Generazione di Lead e Incremento delle Vendite
Link Building

Link Building come parte della tua strategia di marketing può portare a risultati rivoluzionari. Seowebsite è specializzato nel Link Building e aiuta gli imprenditori a realizzare un forte profilo di link che contribuisce alla crescita online. Possiamo supportarvi anche in questo?